Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Si punta anche alla bandiera blu del litorale domitio

Al via la valorizzazione dei laghi flegrei

L'intervento rientra nei Grandi Progetti approvati dall'Ue

Al via la valorizzazione dei laghi flegrei
31/10/2011, 14:10

POZZUOLI (NA) - E’ una buona notizia quella che da qualche giorno rende protagonista il territorio dei Campi Ardenti. La Commissione Europea ha dichiarato, infatti, immediatamente ammissibili altri 8 Grandi Progetti presentati dalla Regione Campania.
Di grande rilevanza gli interventi approvati: completamento della riqualificazione e recupero del Fiume Sarno; sistema integrato portuale di Napoli; la bandiera blu del litorale domitio; litorale del golfo di Salerno; risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni; valorizzazione del centro storico di Napoli, sito Unesco; risanamento ambientale e valorizzazione laghi flegrei; riqualificazione urbana area portuale Napoli Est. Sono tutte aree degradate che necessitano di urgenti provvedimenti che l’Ue ha ritenuto infatti “immediatamente ammissibili”.
Dopo le numerose battaglie messe in campo dagli ambientalisti e dai cittadini flegrei, i quattro laghi (Miseno, Averno, Fusaro e Lucrino) potranno finalmente combattere il degrado ambientale che li caratterizza. “Il progetto - si legge nella delibera - mira al risanamento idraulico dell’area dei laghi dei Campi Flegrei, razionalizzando e riqualificando i sistemi di drenaggio urbano nelle aree interessate (Comuni di Pozzuoli, Quarto, Bacoli e Monte di Procida, nella Provincia di Napoli), migliorando la qualità delle acque dei laghi stessi attraverso sistemi autodepurativi e favorendo la circolazione idraulica nei bacini. Tale attività, unitamente ad interventi di tutela e risanamento delle coste, contribuirà al risanamento ambientale dell’area dei laghi dei Campi Flegrei, che, pur se caratterizzata da elevatissima attrattività turistica, per la sua valenza ambientale, culturale e ricreativa, presenta sensibili elementi di degrado ambientale. Il progetto, pertanto, è finalizzato non solo a ristabilire le condizioni di tutela ambientale nei laghi dei Campi Flegrei, ma anche a migliorare la fruibilità della zona”. Un progetto importante, dunque, sia sul piano ambientale, che turistico: tra gli intenti c’è quello di riattivare l’economia cittadina.
Gli 8 grandi progetti si aggiungono comunque ai 5 sui quali la Commissione europea ha dato l’ok nell’agosto scorso, ovvero la Banda Larga, Metropolitana Linea 6, Polo fieristico regionale, Tangenziale aree interne, Strada statale 268, per un totale di 13 interventi complessivi. Gli investimenti previsti in totale sono pari a 1 miliardo e 700 mila euro, di cui il 50%, ovvero 855mila euro, di quota Fesr. “Viene premiata – rende noto il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro – la scelta della Giunta regionale di concentrare gli investimenti sui progetti strategici. Continueremo a lavorare in questa direzione”.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©