Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Aldo Starace: “sugli amministratori pesano condanne; il nostro dovere civico aumenta”


Aldo Starace: “sugli amministratori pesano condanne; il nostro dovere civico aumenta”
14/03/2011, 14:03

“Alla luce degli ultimi fatti di cronaca giudiziaria che riguardano alcuni amministratori della nostra città, il dovere civico mio e dei membri del movimento ‘In Direzione Ostinata e Contraria’ aumenta”. Con queste parole l’avvocato Aldo Starace, candidato a sindaco alle prossime elezioni amministrative di Vico Equense, commenta la notizia relativa alla condanna e al rinvio a giudizio per l’assessore Matteo De Simone. “So bene che fino alla condanna definitiva esiste la presunzione di innocenza e mi auguro che Matteo De Simone possa in appello e in dibattimento dimostrare la correttezza delle sue azioni. Noi del movimento, ad ogni modo, siamo sempre più convinti di poter fare un’inversione di rotta e portare avanti con grinta il nostro progetto, basato su alcuni concetti chiari ed importanti, tra cui il rispetto della legge. Non è un caso che il movimento ‘In Direzione Ostinata e Contraria’ si sia dato un codice etico e morale i cui membri sono tenuti a rispettare. Il punto 4 del decalogo, infatti, dice che ‘i candidati e gli amministratori eletti con le liste del movimento, o da esso nominati, non devono aver ri¬portato condanne penali, anche non definitive, per reati contro la pubblica amministrazione o che destino allarme sociale. I candidati, i consiglieri e gli assessori non devono aver assolto in precedenza tre mandati o pubblici incarichi consecutivi e sono indicati secondo criteri di trasparenza, rotazione e valorizzazione delle competenze’”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©