Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Alenia, il sindaco di Pomigliano d’Arco sollecita un consiglio comunale straordinario a Napoli


Alenia, il sindaco di Pomigliano d’Arco sollecita un consiglio comunale straordinario a Napoli
04/11/2011, 13:11

«L’amministrazione comunale di Pomigliano d’Arco è con le organizzazioni sindacali che stanno lottando affinché la sede legale di Alenia non si delocalizzi al Nord. Premesso ciò, ritengo che in questo preciso momento occorra, per sostenere le nostre ragioni e le nostre tesi, una risonanza mediatica e sociale maggiore di quella che potrebbe avere un ulteriore consiglio comunale nella nostra città». Così il sindaco Russo sull’ipotesi di convocazione di una seconda assemblea pubblica a Pomigliano sul futuro dell’Alenia. «Credo sia molto più opportuno sollecitare un consiglio comunale aperto da tenersi a Napoli – prosegue Russo – un’assise nella capitale campana alla quale, stavolta, intervengano le massime autorità cittadine, assenti nell’assemblea convocata a Pomigliano d’Arco, mi riferisco al governatore Stefano Caldoro e al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che invito con la massima urgenza a indire, nella sua città, la riunione dell’assemblea pubblica sulla questione Alenia». Un appello diretto al sindaco di Napoli dunque, dopo le riunioni delle assemblee di Pomigliano prima e di Casoria poi. Intanto, la seduta di consiglio comunale tematica svoltasi a Pomigliano d’Arco lo scorso 23 settembre ha sottolineato la necessità di non trasferire la sede legale dell’azienda in provincia di Varese. E la prossima settimana si discuterà alla Camera la mozione presentata dall’onorevole Nunzio Testa, presentata all’indomani dell’assise, che ha raccolto consensi trasversali tra i parlamentari del Mezzogiorno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©