Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

In merito all’accordo di programma sui rifiuti

Alfonso Ascione in polemica con Borriello e Cesaro


.

Alfonso Ascione in polemica con Borriello e Cesaro
29/07/2011, 17:07

TORRE DEL GRECO - Alfonso Ascione capogruppo Udc alla provincia di Napoli in merito all’accordo di programma tra  Regione Campania, Provincia di Napoli e i sindaci dei 19 Comuni della zona rossa del Vesuvio per lo smaltimento dei rifiuti ha polemizzato su questa scelta definendola “scellerata”. "Mi auguro che il sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello e il presidente della provincia di Napoli Luigi Cesaro, vogliano ripensare subito alla scelta di  realizzare nella zona prospiciente il mare di Torre del Greco un impianto di trattamento della frazione secca indifferenziata – ha infatti dichiarato alle nostre telecamere -  La decisione assunta non solo non è quella che era a conoscenza ai tre consiglieri provinciali della zona – ha continuato - ma, soprattutto, non ci risulta essere il frutto di alcuna concertazione ne con il territorio ne con le forze politiche di maggioranza e opposizione”. "Una decisione che non posso non contestare anche alla luce delle relazione della dottoressa Triassi che aveva già valutato negativamente l'opportunità di realizzare il depuratore dei "veleni" in quella stessa area, in prossimità del mare, a forte impatto ambientale. Una decisione, insomma, scellerata che appare anche in contrasto con le iniziative di questi mesi contro il depuratore dei veleni di Torre del greco che ha visto anche l'istituzione di una commissione d'inchiesta comunale". "Chiedo quindi al sindaco e al presidente della provincia – conclude il capogruppo UDC - anche in occasione dei prossimi importanti incontri istituzionali, di ritornare su questa decisione".


 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©