Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Due ventenni del luogo fermati per possesso di hashish

Alto Casertano, week-end di controlli antidroga dell’Arma

Istituiti posti di blocco e perquisiti vari locali pubblici

.

Alto Casertano, week-end di controlli antidroga dell’Arma
15/07/2013, 10:14

PIEDIMONTE MATESE – I carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese hanno attuato, in questo fine settimana, un’altra serie di controlli finalizzati in particolare a garantire la sicurezza nel centro cittadino, soprattutto nelle ore notturne quando la movida tra i locali della centralissima piazza Roma di Piedimonte Matese e delle aree limitrofe, risulta particolarmente affollata da giovani e meno giovani del posto o provenienti dagli altri comuni dell’alto casertano. I posti di blocco istituiti dai militari del nucleo radiomobile e delle locali stazioni, hanno consentito di eseguire accertamenti su 55 veicoli, mentre 75 sono state le persone identificate. Eseguite perquisizioni per la ricerca di sostanze stupefacenti, durante le quali due ventenni del posto sono stati trovati in possesso di una modica quantità di hashish. Sul loro conto è scattata una segnalazione alle competenti autorità e il sequestro dello stupefacente. Sono stati inoltre sottoposti ad accertamenti diversi esercizi pubblici ubicati in tutto il comprensorio matesino: Piedimonte Matese, Alife, Alvignano, Dragoni, San Gregorio Matese, Castello del Matese, Ailano, Raviscanina, Prata Sannita e Capriati al Volturno. In alcuni di essi sono state riscontrate violazioni in materia amministrativa e igienico-sanitaria. Dall’inizio di questo mese i servizi di contrasto ad ogni forma di criminalità ed illegalità, messi in campo dai carabinieri di Piedimonte Matese, hanno portato all’arresto di due persone, alla denuncia a  piede libero di altre venticinque persone ed a sequestri di vario genere. Con questo tipo di operazioni i carabinieri intendono stringere ulteriormente la morsa intorno a spacciatori locali e assuntori di stupefacenti, che spesso per procurarsi il danaro per l’acquisto di quantitativi di droga, commettono furti o più gravi reati ai danni di persone anziane e indifese.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©