Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Altre due aule restituite alla platea scolastica della «Mauro Leone» di Pomigliano D'Arco


Altre due aule restituite alla platea scolastica della «Mauro Leone» di Pomigliano D'Arco
18/02/2012, 14:02

Altre due aule restituite alla platea scolastica della «Mauro Leone». Continua l’operazione «decoro» per gli immobili comunali, con particolare attenzione agli edifici scolastici. Il consigliere Esposito (delegato MIC): «Le scuole hanno cambiato aspetto, i bambini possono finalmente godere di ambienti salubri e dignitosi».

Altre due aule, e l’intero corridoio del piano terra, restituite alla platea della «Mauro Leone». Erano già ben undici le aule riqualificate e consegnate a fine novembre 2011 con una cerimonia cui intervennero il sindaco Lello Russo, l’assessore Pasquale Lauri e il consigliere comunale delegato al MIC (manutenzione immobili comunali) Raffaele Esposito. Una «consegna» che mise anche fine ai doppi turni ai quali erano costretti alunni e docenti. Ora, a distanza di due mesi, un altro risultato e la risoluzione di un intervento che si era reso necessario perché negli anni scorsi – durante la consiliatura precedente – era stato eseguito senza alcuna necessità, il rivestimento di un’intera ala dell’edificio sostituendo la pavimentazione preesistente con una in plastica. Ed è appunto la nuova pavimentazione che, fin da subito, ha sprigionato strane esalazioni causando numerosi disagi nonché reazioni allergiche e crisi di asma a bambini e, in qualche caso, al personale. All'inizio dell'anno scolastico 2011/2012 gli episodi di reazioni allergiche si erano moltiplicati, al punto tale da costringere il dirigente scolastico ad interdire parte dell'edificio ed attivare la doppia turnazione, fino a quando, grazie ad un intuizione dell'ingegnere Carmine Menna, si decise di intervenire in modo tempestivo e drastico per risolvere il problema: il rivestimento in plastica è stato rimosso, riportando alla luce il vecchio pavimento di marmo tornato come nuovo con una semplice levigatura. Poi, per rendere salubri gli ambienti, si è proceduto a una risolutiva tinteggiatura con vernici speciali di tutte le aule riattate e dei corridoi. Infine le aule sono state arredate con banchetti e suppellettili nuove. «È un altro risultato che, grazie soprattutto alle direttive del sindaco Russo, attesta come questa amministrazione abbia a cuore il decoro urbano e degli edifici pubblici, la sicurezza dei cittadini e dell’ambiente» – dice il consigliere Esposito. Il delegato al Mic, l’assessore Lauri ed il sindaco Russo hanno elaborato, di concerto, un piano di interventi ordinati da far eseguire alla squadra MIC e dunque in economia. Ed è grazie a questo piano che da giugno scorso ad oggi l’aspetto e la qualità della scuola Rodari, della Cirino, della Mauro Leone, dell’asilo nido San Rocco, sono di gran lunga migliori. L’assessore Lauri ha poi pianificato interventi straordinari che hanno interessato la scuola Frasso, la scuola Ponte, la materna Leonardo Da Vinci, la scuola materna salesiana e la Sulmona dove in questi giorni si sta anche provvedendo alla sostituzione della recinzione esterna. Nei prossimi mesi toccherà alla scuola Falcone e all’ex carcere. «L’obiettivo – continua il consigliere Esposito – è offrire ai nostri bambini e ai nostri insegnanti luoghi più decorosi ed accoglienti oltre che salubri». In alcune scuole materne sono già state installate giostrine ed attrezzature ludiche nuove. Sempre per la squadra del MIC è previsto nei prossimi mesi un intervento anche presso la casa comunale, per mettere in atto alcune modifiche strutturali elaborate dal Dirigente dell'Ufficio Tecnico Tino Esposito, che saranno realizzate in economia per evitare spreco di denaro pubblico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©