Provincia / Ercolano

Commenta Stampa

I genitori protestano: "Scuola non adatta"

Alunni in ex macello: polemica all'istituto Tilgher

Oggi sciopero degli studenti

.

Alunni in ex macello: polemica all'istituto Tilgher
28/09/2011, 12:09

ERCOLANO - Studenti in un vecchio macello. La notizia shock arriva da Ercolano. Da una settimana i genitori degli alunni dell’Istituto Tilgher sono in rivolta contro le decisioni della preside. La scuola superiore vesuviana ha due sedi. Quella centrale, in perfetto stato, e quella succursale, sulla cui adattabilità chi protesta solleva grossi dubbi. Per i genitori quello che era l’ex macello comunale non è una struttura adatta ai propri figli. Aule troppo piccole per classi numerose e stabile in cattivo stato le principali preoccupazioni. Qualcuno parla di fondi europei gestiti male negli ultimi quindici anni, con cui si doveva assicurare la costruzione di una nuova scuola. Oggi invece, si è costretti asd affittare uno spazio privato per giunta, poco consono. "Abbiamo spesso protestato contro questa decisione - ci spiega un genitore - ma la preside ci ha sempre respinto. Addirittura una volta ha detto che quella sede avrebbe "formato" i nostri ragazzi. Per noi non è assolutamente idonea. Le aule sono per un massimo di venti alunni, e le classi superano di gran lunga quel numero. Poi c'è un fetore terribile". Qualcun altro la butta sul lato personale: "Perchè non ci va la preside nell'ex macello? Perchè non sposta il suo ufficio in quella sede? E perchè sono sempre le ultime classi a pagare questo spostamento, mentre le prime sezioni dell'istituto restano sempre alla sede centrale?". La polemica arriva anche dagli stessi studenti, che oggi hanno disertato le aule. Per loro, che alla sede centrale arrivano con facilità ed il trasporto della Circumvesuviana, seguire le lezioni nella succursale, lontana da ogni mezzo di trasporto, è un problema logistico.   

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©