Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Amministrative Ottaviano, Lanzaro: “Puntare sulla prevenzione”


Amministrative Ottaviano, Lanzaro: “Puntare sulla prevenzione”
10/05/2013, 16:39

“Non ero uno di quelli che semplicemente non sapevano come andare avanti, ma sono stato anche io un cervello in fuga (avendo avuto la fortuna di vincere una prestigiosa borsa di studio), ed  ora sono tornato per collaborare part-time a progetti nazionali riguardanti modelli e pratiche di salute mentale di matrice anglosassone, ma sarei lieto di dare il mio contributo e mettere a disposizione la mia esperienza anche a livello locale tramite la politica”. Così dichiara Massimo Lanzaro, in corsa alle comunali di Ottaviano nella lista LDP (Libertà-Democrazia-Progresso) che sostiene il candidato sindaco Andrea Nocerino. Napoletano classe 1971, medico, psichiatra e psicoterapeuta, Lanzaro è stato Primario Neuropsichiatra (al Royal Free Hospital di Londra) e Direttore Sanitario. Attualmente esercita come psicoterapeuta, è consulente di varie strutture psichiatriche in Italia in regime libero professionale. E' autore di importanti pubblicazioni su riviste mediche nazionali ed internazionali, collabora per la monografia scientifica Anima Mundi ed è advisor per le riviste di psicologia, arte e letteratura “B-liminal” e “N9ve”. “È la mia prima esperienza politica – precisa il dottor Lanzaro - e sono lieto di farla con questo gruppo di persone, alcune delle quali sono amici di sempre, attivi nell’ambito dell’associazionismo già durante gli anni universitari e post universitari”. Con Lanzaro per LDP si sono candidati: Autorino Rosa Maria detta Rossella, Terracciano Sabrina, Menichino Lucia detta Luciana, Sessa Gaetano, Limontini Lorenzo, Pisanti Carmela, Menna Aniello, Ambrosio Antonio, Tufano Domenico, Iervolino Aniello detto Nello, Milazzo Toni, Bifulco Antonio, Secondulfo Giovanni, Amoroso Mafalda, TutoloPasquale. Questa lista, assieme ad altre cinque - tutte civiche -, sostengono il 41enne farmacista Nocerino. “Confido nella professionalità di Andrea che fa parte di questa società civile – afferma Lanzaro - e soprattutto è un giovane che ha chiare idee di rinnovamento e nessun trascorso politico alle spalle”. “Nel programma – spiega Lanzaro – per quanto riguarda la dimensione strettamente sanitaria, c’è un piano di intervento per creare sportelli che forniscano consulenza e assistenza legale gratuita alle famiglie, oltre all'implementazione della ‘Family Card’ per sostenere i nuclei in difficoltà. Di particolare rilevanza sarà anche l'attivazione di programmi di prevenzione gratuita per patologie a rischio, con il principio di base che anche le persone con disagio psichico hanno gli stessi diritti di quelli con patologie organiche”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©