Provincia / Caserta

Commenta Stampa

A darne notizia sono i vertici dell’azienda ospedaliera

Aorn Caserta, Cardiochirurgia: stop ai ricoveri. Blitz dei Nas

Acquisito il dossier già consegnato ai parlamentari del Pdl

.

Aorn Caserta, Cardiochirurgia: stop ai ricoveri. Blitz dei Nas
29/03/2013, 10:57

CASERTA - Prima la chiusura del reparto di terapia intensiva cardiochirurgica, per la possibile presenza di un virus che ha causato diversi decessi, poi la visita ispettiva dei parlamentari del Popolo della Libertà, adesso il blitz dei militari del Nucleo antisofisticazione di Caserta. Sempre più sotto i riflettori l’azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. A darne comunicazione è stata la stessa Azienda Ospedaliera, di cui è direttore generale Francesco Bottino. “A seguito di notizie stampa, - si legge in una nota - gli agenti del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma dei Carabinieri sono intervenuti per esaminare gli atti relativi al blocco dei ricoveri in Terapia Intensiva Cardiochirurgica, unitamente ai rilievi microbiologici contenuti nel dossier sanitario già consegnato alla delegazione parlamentare del Pdl, che ha fatto visita ispettiva nell’Azienda Ospedaliera nei giorni scorsi”. L’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera ha anche aggiunto che “i NAS sono stati ricevuti dal Direttore Sanitario, Diego Paternosto, e dal Direttore del Dipartimento di Scienze Cardiologiche e Vascolari, Luigi Piazza. Il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, pur riservandosi ulteriori analisi ed approfondimenti – conclude la nota – non ha mosso alcuna contestazione sull’operato della Direzione Sanitaria”. Intanto, i tre parlamentari del Pdl, Vincenzo D’Anna, Carlo Sarro e Giovanna Petrenga hanno fatto sapere che, non appena sarà costituita, interesseranno dell’intera vicenda la Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla Sanità

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©

Correlati