Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Appalti manipolati in Provincia di Salerno, 15 arresti


.

Appalti manipolati in Provincia di Salerno, 15 arresti
12/06/2012, 14:06

Si tratta di una vera e propria tangentopoli salernitana quella scoperta dalla Procura della Repubblica grazie alle indagini dei ROS dei carabinieri di Salerno in collaborazione con i comandi provinciali della Campania. Appalti truccati alla Provincia di Salerno e in altri enti pubblici non solo salernitani, per favorire cordate di imprese che hanno formato un vero e proprio "cartello", attivo fin dal 2002, facente capo ai noti cugini salernitani Gennaro e Giovanni Citarella, quest'ultimo anche presidente della Nocerina Calcio e figlio di quel Gennaro Citarella ucciso in una faida di camorra della famiglia Alfieri nel 1990. Con la complicità di diversi funzionari della Provincia di Salerno, addetti proprio all'espletamento delle gare d'appalto, le imprese appartenenti al cartello, divise tra capicordata e ditte satelliti, oltre 250, si aggiudicavano la quasi totalità delle gare d'appalto, potendo contare sulla conoscenza preventiva degli altri partecipanti, con ribassi su base d'asta che spesso sono arrivati a sfiorare il 40%. L'operazione, denominata "Due Torri", avviata a febbraio del 2007, ha portato per il momento all'arresto di 15 persone, tra i quali, oltre ai Citarella, due funzionari della Provincia, Orefice Raffaele e De Luca Franco Pio, ai quali sono stati confiscati anche 120mila euro e che avrebbero avuto un ruolo fondamentale nel truccare le gare. Nel periodo attenzionato l'importo complessivo degli appalti vinti dal "cartello" ammonterebbe a oltre 50 milioni di euro. Nessun politico per il momento sembra invischiato nella storie di mazzette e adesso l'attenzione degli inquirenti sarà rivolta ad analizzare le opere realizzate con tali azioni criminali e ottenute con ribassi eccessivi, la cui stabilità potrebbe essere a rischio a causa dei materiali scadenti utilizzati. Tra le più importanti rientrano nell'indagine la viabilità per l'aeroporto di Salerno e per il porto di Agropoli, due scuole a Sarno, il mattatoio di Campobasso, diversi lavori nel Parco del Cilento e la manutenzione delle strade di Nocera.

Commenta Stampa
di Rocco Papa
Riproduzione riservata ©