Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Fermato dalla Gdf a bordo di un’auto di grossa cilindrata

Arrestato in Irpinia “colletto bianco” del clan dei Casalesi

Sequestrati assegni, cambiali e diverse schede telefoniche

.

Arrestato in Irpinia “colletto bianco” del clan dei Casalesi
06/02/2013, 11:52

MONFEFORTE IRPINO - Operazione della Guardia di Finanza di Avellino contro la criminalità organizzata economica. A finire in manette, a Monteforte Irpino, è stato un 35enne considerato dagli inquirenti “colletto bianco” del clan dei Casalesi attivo nel Casertano. Si tratta di Antonio Benigni, pregiudicato per gravi reati, che è ritenuto vicino alla cosca di Villa Literno. Il latitante, ricercato dal 17 dicembre scorso perché colpito da un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del Tribunale di Napoli, aveva tentato, tra l’altro un investimento da un miliardo di euro per la costruzione di una centrale di produzione di gas negli Emirati Arabi. Nel corso delle attività investigative, i finanzieri avevano notato nelle vicinanze del casello di Avellino Ovest, un’autovettura di grossa cilindrata, con a bordo tre persone sospette; Benigni si trovava in compagnia di un avvocato e di un altro pregiudicato. Nel corso dell’operazione veniva sequestrato un ingente quantitativo di denaro in contanti, assegni ed effetti cambiari, nonché 4 telefoni cellulari e 6 schede sim, alcune delle quali di operatori di fonia internazionale, utilizzati dallo stesso così da poter eludere più facilmente i controlli sulle conversazioni telefoniche.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©

Correlati