Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

L'idea nasce dalla casa editrice Valtrend

Arriva l'Enolibro: i classici come testimoni dei vini flegrei


Arriva l'Enolibro: i classici come testimoni dei vini flegrei
09/09/2010, 12:09

POZZUOLI (NA) - Nasce l'Enolibro, una collana di opere basata sulle tradizioni culturali e letterarie delle diverse zone della Campania, che producono vino fin dall'antichità.
L'idea della Casa Editrice Valtrend intende fondere autori classici e cultura a vini doc. Si parte proprio dai Campi Flegrei nella giornata di sabato 11; presso il Complesso Agave Hotel saranno presentati infatti otto testi: “Vino vigneti nei Classici della letteratura” e “Nuc est bibendum – cultura del vino e coltura della vite” curati da Rosaria Ciardiello e Ivan Varriale; “Seneca e la Campania nelle lettere a Lucilio” a cura di Rosaria Ciardiello; “Tacito e la corte Imperiale in Campania” a cura di Ivan Varriale; “Petronio e il Satyricon” curato da Valentina Di Napoli; “La Sibilla Cumana tra mito e storia” a cura di Gianluca Savarino; “Un giallo ai tempi di Tiberio” di Gianni Santarpino e “Ruggiero Polèus, l'accademico tavernaro" di Mario Brancaccio.
La serata vedrà la partecipazione di: Vito Amendolara (assessore regionale all’Agricoltura), Rosario Mattera (organizzatore di Malazè, evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei), Mario Marotta (editore), Ivan Varriale (archeologo), Rosaria Ciardiello (archeologa), Gianni Santarpino (scrittore), Mario Brancaccio (attore e scrittore), Gian Carlo Carrada (biologo e docente universitario). Modera Ciro Biondi (giornalista). Al Forum seguirà Convivium "Ludi Scaenici et Symphoniae", condotto dall'attore Brancaccio in cui saranno serviti piatti dell'antica Roma. Durante la cena saranno eseguiti i brani da
Patrizia Spinosi, Virgilio Brancaccio, Biagio De Prisco, Michele Bonè, Maurizio Graziano, Marco Limatola e Bruno Buonincontri.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©