Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

L'obiettivo è rilanciare il territorio e i siti archeologici

Art explosion: i Campi flegrei sui media nazionali

Primo week end per la kermesse culturale dei Campi Flegrei

Art explosion: i Campi flegrei sui media nazionali
24/10/2011, 17:10

Primo week end di inaugurazioni per la manifestazione culturale “Art Explosion: l’arte si racconta nei Campi flegrei”.
La rassegna, strutturata in diversi eventi caratterizzati dal legame tra arte contemporanea e archeologia, ha preso il via venerdì scorso con il vernissage della mostra di Street Art “Magma”, in programma fino al 20 novembre. Domenica sera è stata, invece, la volta dell’inaugurazione di “Diva. Omaggio a Sophia Loren”, la variegata esposizione di pitture, sculture e fotografie dedicate alla stella puteolana, ospitata al Palazzo Toledo di Pozzuoli fino al 19 novembre.
Ad intervallare i due vernissage, le performance live degli Street Artist dell’associazione milanese Stradedarts, già apprezzati dai migliori musei d’Italia. La Necropoli di Cappella e il Macellum di Pozzuoli, gli scenari finora valorizzati dalle esibizioni dal vivo di questi giovani writers, le cui foto stanno attualmente facendo il giro d’Italia sulle maggiori testate nazionali, in tv, attraverso le Radio di tutta Italia grazie al lavoro di FreeTrade di Melina Cavallaro, addetto stampa nazionale.
La campagna di comunicazione, molto complessa per la varietà di eventi presenti in palinsesto e per la lunga durata della rassegna stessa, pari a quasi due mesi interi, è stata incentrata sulla informazione nazionale nella prima fase per poi passare ad una campagna pubblicitaria vera e propria a livello locale.
Scopo principale di “Art Explosion”, così come ponderato dal progetto stesso, è infatti quello di valorizzare i Campi flegrei a livello nazionale, promuovendone i siti archeologici agli occhi degli italiani.
Le intense opere di Street Art, pregne di significati intrinseci e caratterizzate da vive esplosioni di colore, collocate lungo il perimetro del Macellum puteolano o accanto ai resti della Necropoli Romana di Monte di Procida, hanno lo scopo di mostrare agli italiani amanti dell’arte le bellezze e i beni culturali esistenti nei Campi flegrei, un serbatoio di tesori ancora tutto da scoprire.
Le mostre appena inaugurate e gli eventi che si susseguiranno in seguito, accompagnate dai nomi degli intellettuali e degli artisti contemporanei di maggior pregio sul panorama mondiale, sono dunque la modalità scelta da “Art Explosion” per portare all’attenzione nazionale i siti archeologici dei Campi flegrei, una terra in eterna attesa del suo degno rilancio turistico.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©