Provincia / Caserta

Commenta Stampa

"Valorizzerò le eccellenze della nostra terra"

Aurilio nuovo commissario dell'Ept di Caserta


.

Aurilio nuovo commissario dell'Ept di Caserta
19/11/2010, 13:11

CASERTA - Alfredo Aurilio, già segretario generale della Regione Campania, è stato nominato commissario dell'Ept di Caserta; sostituendo quindi il precedente titolare dell'importante e delicata carica, Enzo Iodice.
"Lavorerò per mettere il luce le eccellenze intellettuali, culturali, monumentali ed enogastronomiche della nostra terra". Ha assicurato Aurilio durante la conferenza stampa da poco conclusasi nella Reggia di Caserta. Il neocommissario ha poi annunciato di aver già presentato alla giunta regionale tre progetti per lo sviluppo turistico di Terra di lavoro. "
Il nostro budget, come sappiamo, non è elevatissimo ma farò di tutto per valorizzarlo al meglio e garantire il giusto utilizzo di ogni risorsa economica ed umana disponibile a rilanciare il nostro territorio - ha proseguito -. Ho anche preso appuntamento con il sopraintendente per tentare di risolvere la poco decorosa questione legata allo scarso igiene dei bagni pubblici della nostra splendida Reggia".
Per il segretario generale, speciale attenzione sarà data alle manifestazioni "Natale a Caserta" ed allo spettacolo musicale multimediale "L'omba e la luce". In particolare per quest'ultimo, che unisce musica classica a rappresentazioni teatrali, Aurilio si auspica "la massima diffusione anche ben al di la dei confini casertani". Dopo aver sottolineato che il 2008 è stato l'anno con il minor numero di turisti arrivati per visitare la reggia di Caserta, il commissario ha però assicurato che "il trend è già in crescita e, secondo le ultime stime, dovremmo raggiungere quota 600.000 visitatori per l'anno in corso".

IN DUBBIO IL SETTEMBRE AL BORGO?
Per il tanto contestato Leuciana Festival, Aurilio non ha voluto sbilanciarsi; ricordando che la "competenza in questo caso è soprattutto di Comune e Regione". Riguardo il Settembre al Borgo, invece, dato "il non elevatissimo riscontro in termini di sviluppo del turismo" registrato nelle ultime edizioni "occorerà pensare di ridisegnare alcuni particolari fondamentali di questa importante rassegna". Sui dettagli e sulla possibilità di un cambio di direzione artistica, però, il neocomissario si è limitato ad un "è troppo prematuro discuterne adesso".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©