Provincia / Avellino

Commenta Stampa

Avellino, circolano senza copertura assicurativa

Due persone denunciate

Avellino, circolano senza copertura assicurativa
04/09/2013, 12:42

AVELLINO - Al proprietario di un’autovettura e al suo conducente era stata elevata la sanzione amministrativa pari ad euro 817,00 e il sequestro del veicolo, per mancanza di copertura assicurativa. Vedendosi recapitare successivamente una cartella esattoriale per un importo di euro 2.068,66 per non aver mai pagato l’anzidetta sanzione amministrativa, avevano pensato bene di presentare richiesta di sgravio corredando la stessa con la copia di un bollettino postale di avvenuto pagamento. I malcapitati però non avevano fatto in conti con la professionalità e la puntualità del personale della Sezione Polizia Stradale di Avellino, diretta dal V.Q.A. Dr. Salvatore IMPARATO, e specificatamente con il Responsabile dell’Ufficio Verbali, Isp.C. Donato ARVONIO, che insospettitosi si attivava, con la preziosa collaborazione della Squadra di Polizia Giudiziaria e del suo Responsabile Sov. Luigi DE PRIZIO, ad esperire una serie di accertamenti presso il Centro Elaborazione Dati di Poste Italiane al fine di accertare la genuinità del bollettino esibito. Le risultanze confermavano i sospetti. Difatti il bollettino risultava falso e la sanzione amministrativa mai pagata. Quindi, immediatamente venivano convocati presso la Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Avellino i due co-autori, i quali non esitavano ad esibire copia autentica del falso bollettino pagato al  Sov. Luigi DE PRIZIO. Immediatamente si procedeva a sequestrare lo stesso deferendo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino i due per tentata truffa, falso ideologico e utilizzo di falsa documentazione, ai danni del Ministero Dell’Interno, identificandoli in M. C. di anni 49 di Barra (NA) e M. G. di anni 43 di Santa Maria La Carità (NA). Il raggiro messo in atto dai due napoletani inteso ad eludere il pagamento della sanzione amministrativa è stato smascherato grazie all’alta professionalità degli uomini della Sezione Polizia Stradale di Avellino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©