Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Il caso della città bacolese

Bacoli. In poche ore abbattute tre case di necessità


.

Bacoli. In poche ore abbattute tre case di necessità
21/12/2011, 16:12

Per l’abbattimento di tre case di necessità, da stamattina Bacoli è una città sotto assedio. Sono centinaia i poliziotti e i carabinieri che in tenuta antisommossa stanno presidiando e isolando la zona di Torregaveta dove il clima è a dir poco surreale, da coprifuoco. Alle prime ore dell’alba, così come avveniva durante gli anni bui della dittatura fascista, neppure ai giornalisti è stata data la possibilità di avvicinarsi alle abitazioni da abbattere ed espletare quel diritto di cronaca e di informazione tanto decantato dalla nostra Costituzione. Un fatto grave che va a sommarsi al sequestro di telefonini e telecamere di giornalisti e manifestanti che venerdì scorso avevano ripreso le dure cariche delle Forze dell’Ordine nel primo tentativo, andato a vuoto, di demolire le casa delle umili famiglie Carannante e Cardamuro. Tra gli operatori dell’informazione impossibilitati a svolgere il proprio lavoro c’era il giornalista Giampiero De Luca, corrispondente napoletano dell’emittente televisiva Canale Italia. La cosa rincresciosa è che non è stato fatto passare neppure Josi Gerardo Della Ragione, Consigliere comunale democraticamente eletto nel civico consesso di Bacoli. Per coloro che continuano a parlare di ripristino della legalità e quant’altro, ricordiamo che per decenni in Campania chi voleva vedersi garantito il diritto alla casa è stato costretto a costruire abusivamente a causa delle inadempienze dello Stato che non ha messo in condizione la popolazione di realizzarsi un tetto nella legalità come ha ricordato in un recente convegno il notaio Pasquale Arturo. Ma c’è qualcosa di più disumano e scandaloso nella tragedia degli abbattimenti èd è il fatto che ad essere demolita non è affatto la speculazione edilizia affaristica e camorristica ma solo le case della povera gente come ha duramente sottolineato Domenico Savio, Coordinatore del Movimento di Lotta per il diritto alla casa delle isole di Ischia e Procida.

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©