Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Bacoli, riapre oggi la Casina Vanvitelliana


Bacoli, riapre oggi la Casina Vanvitelliana
12/12/2011, 16:12

BACOLI (NA) - <<Abbiamo predisposto un intervento di somma urgenza per mettere in sicurezza il comignolo della Casina Vanvitelliana che lunedì pomeriggio riaprirà al pubblico>>. Con queste parole il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano annuncia la riapertura della dimora borbonica realizzata nel 1782 dall’architetto Carlo Vanvitelli che nei giorni scorsi era stata chiusa al pubblico per la caduta di una parte dell’intonaco di uno dei quattro comignoli posti sul tetto della struttura. Pochi pezzi di intonaco staccatisi dalla facciata che hanno provocato un danno minimo sia dal punto di vista strutturale che economico e che il Centro Ittico Campano, la società partecipata del comune di Bacoli, ha quantificato in 200 euro. L’intervento di ripristino è programmato per la giornata di oggi a termine del quale la Casina Vanvitelliana verrà subito riaperta al pubblico. «Il distacco dell’intonaco dalla parete del comignolo - hanno spiegato i tecnici dopo il sopralluogo- è stato provocato da una lesione di pochi centimetri creatasi su una delle facciate del terminale della canna fumaria». Episodio a seguito del quale in via del tutto precauzionale era stata disposta la chiusura della dimora borbonica che riaprirà i battenti lunedì pomeriggio. Un breve intervento che sarà eseguito da Centro Ittico Campano e Decimo settore del comune di Bacoli. « Il danno è minimo, non è accaduto nulla di grave - ha spiegato nei giorni passati Claudio D’Andrea responsabile amministrativo del Centro Ittico Campano – L’intervento durerà circa 3 ore e richiederà l’intervento di un solo operaio che con l’ausilio di un trabattello messo a disposizione del comune dovrà salire sul tetto ed operare sul comignolo lesionato. Entro mezzogiorno sarà tutto terminato».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©