Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Vendeva cocaina e marijuana nel parco in cui risiedeva

Baia Verde, spaccio di droga: pregiudicato finisce in manette

Blitz della Polizia, sequestrati anche 935 euro in contanti

.

Baia Verde, spaccio di droga: pregiudicato finisce in manette
06/08/2013, 10:23

CASTEL VOLTURNO – Nell’ambito di predisposti servizi volti al contrasto del fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti del commissariato di Castel Volturno hanno tratto in arresto un noto pregiudicato, originario di Giugliano. Mario Clarelli, classe ’87, con precedenti per lesioni e per spaccio di stupefacenti, era destinatario di un divieto di dimora in Castel Volturno emesso dall’autorità giudiziaria. Il blitz è scattato nottetempo, a seguito di una mirata attività di appostamento nei pressi del Parco Europa, in quel di Baia Verde, dove da tempo si registrava un continuo via vai di giovani, verosimilmente per rifornirsi di droga. Ritenuto che lo stesso Clarelli potesse rappresentare il perno centrale dell’attività di spaccio, gli agenti facevano irruzione nel parco, procedendo anche ad una perquisizione personale, nel corso della quale veniva rinvenuta una bustina in cellophane contenente sostanza di colore verde, del tipo marijuana, pronta alla vendita, unitamente alla somma in contanti di 200 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio. Colto in flagranza di reato, il pregiudicato rinunciava ad ogni resistenza e conduceva gli agenti nel retro del giardino della sua abitazione, dove, all’interno di un cartone, veniva rinvenuto un ingente quantitativo di stupefacenti, già confezionato per la vendita, costituito da circa 100 bustine in cellophane sigillate con spillatrice, contenenti altrettante dosi di marijuana, per un totale di oltre 110 grammi, nonché un contenitore di colore blu, con all’interno 3 palline termosaldate, contenenti cocaina, per il peso complessivo di circa 100 grammi. Contestualmente veniva inoltre rinvenuta e sequestrata, quale provento dell’illecita attività di spaccio, la somma in denaro di 735 euro. Condotto presso gli uffici del Commissariato di Castel Volturno, espletate le formalità di rito, Clarelli veniva associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©