Provincia / Caserta

Commenta Stampa

E’ proprietario di diverse strutture sanitarie nel Casertano

Bancarotta, in manette l’imprenditore Gianfranco Tornatore

Marcianise, arresti e sigilli per il caso del "Gold Hotel"

.

Bancarotta, in manette l’imprenditore Gianfranco Tornatore
17/10/2012, 13:07

CASERTA - La Guardia di Finanza di Caserta, in collaborazione con i colleghi della tenenza di Marcianise, ha eseguito, tra le provincie di Napoli e Caserta, quattro ordinanze di custodia cautelare, di cui due in carcere e due agli arresti domiciliari per il reato di bancarotta fraudolenta. Le indagini riguardano diversi imprenditori di alcune società rimaste coinvolte nel fallimento di un’impresa alberghiera, il Gold Hotel di Marcianise, per oltre 8 milioni di euro. Ancora in corso sequestri di liquidità disponibili, per un valore superiore ai due milioni di euro, presso 24 diverse agenzie bancarie. Ma procediamo con ordine. Le indagini condotte dai finanzieri, su delega della Sezione reati economici, societari e finanziari della Procura, hanno tratto impulso da una verifica fiscale, avviata prima della formale dichiarazione di fallimento, nel corso della quale si accertava che la società, all’epoca controllata dalla famiglia Tornatore ed amministrata da Tommaso Moretta, a fronte di una forte esposizione debitoria nei confronti dell’Erario, superiore ad un 1,5mln di euro, era stata interessata da una serie di rapidi mutamenti dell’assetto proprietario e gestionale, culminati nella concentrazione delle quote sociali e dell’amministrazione in capo a Crescenzo Picozzi, risultato nullatente, nella immediata antecedenza dei quali era stato ceduto alla società Centro Leasing spa di Firenze, a titolo oneroso, per l’importo di 7,8mln di euro, il principale cespite aziendale, costituito dal complesso alberghiero denominato Gold Hotel. Si accertava, nel prosieguo delle indagini, che il Gold Hotel era di fatto ritornato nella disponibilità della famiglia Tornatore, in quanto ceduto in locazione dal Centro Leasing spa alla GianMaro Buildings sas di Gianfranco Tornatore e da questa, successivamente, locato alla Gold Hotel spa, riferibile allo stesso Tornatore, e che il ricavato della vendita era stato interamente utilizzato dalla stessa amministrazione per una serie di operazioni finanziarie nel settore della sanità, concluse a strettissimo giro. In manette Gianfranco Tornatore, 53 anni, proprietario altresì delle strutture sanitarie “Clinica Sant’Anna” di Caserta e “Clinica della Salute” di Santa Maria Capua Vetere, Stefano Capriello, 52 anni, Antonio Capriello, 53 anni, e Tommaso Moretta. Risultano indagati a piede libero Marco Tornatore, 25 anni, Crescenzo Picozzi, 43 anni, e Giuseppe Breccia, 65 anni.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©