Provincia / Benevento

Commenta Stampa

Benevento: Impianti sportivi, il chiarimento del delegato allo Sport Castiello

“Il Benevento Calcio Spa non è assolutamente moroso”

Benevento: Impianti sportivi, il chiarimento del delegato allo Sport Castiello
06/08/2013, 14:25

BENEVENTO – In riferimento alla questione degli impianti sportivi, il consigliere delegato allo Sport, Enrico Castiello, ha rilasciato stamani la seguente dichiarazione:

 

“Bisogna innanzitutto chiarire che non ci troviamo assolutamente di fronte ad una concessione gratuita degli impianti sportivi da parte dell’amministrazione comunale, come invece pure è stato affermato o lasciato intendere in queste ore.

 

Inoltre, per quanto attiene lo stadio “Ciro Vigorito” e l’antistadio “Carmelo Imbriani” va chiarito che la società Benevento Calcio Spa non deve assolutamente alcuna somma al Comune e, quindi, non risulta affatto essere morosa. Fatto che, del resto, si evince chiaramente dallo stesso elenco degli arretrati al 30 giugno 2013 da parte dei gestori di impianti sportivi stilato dall’Ufficio Patrimonio lo scorso 19 luglio.

 

Inoltre, non risultano migliorie da effettuare per lavori comportanti una spesa complessiva di circa 200.000,00 euro. Nel caso di specie, infatti, il Benevento Calcio Spa, in accordo con l’amministrazione comunale, ha già provveduto  ad  effettuare lavori di miglioria spettanti al Comune in modo da adeguare l’impianto alle nuove norme sulla sicurezza.

 

Va, poi, chiarito che le morosità da parte dei gestori degli impianti sportivi comunali vanno verificate singolarmente poiché per la maggior parte di esse, a causa di una complessa situazione venutasi a creare nel corso di questi ultimi anni relativamente a lavori effettuati (a volte non autorizzati ma occorrenti all’ottenimento di una agibilità in mancanza della quale non sarebbe stata consentita l’attività sportiva e agonistica), vi sono in atto delle vertenze giudiziarie e, conseguentemente, si è in attesa del giudizio per verificare l’esistenza o meno di un’acclarata morosità.

 

Va, infine, evidenziato che il settore Sport dell’Ente, in sinergia con i settori Patrimonio, Lavori Pubblici, Risorse Finanziare e con l’Ufficio Legale, anche alla luce del nuovo regolamento sulla gestione degli impianti sportivi approvato in consiglio lo scorso 5 giugno, sta fattivamente operando, nel rispetto di quanto previsto anche dalle normative vigenti in materia, per individuare adeguati soluzioni alla complessa e delicata problematica in oggetto.

 

Il tutto, tra l’altro, tenendo conto dei grossi sacrifici che le varie società sportive affrontano per portare avanti un’attività di grande rilevanza sociale in un momento di profonda crisi economica”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©