Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Santa Maria Capua Vetere, incontro con la cittadinanza

Bilancio regionale, Romano: “I conti sono in regola”

Illustrati i tagli fin qui operati ed i risultati raggiunti

.

Bilancio regionale, Romano: “I conti sono in regola”
13/05/2013, 10:59

SANTA MARIA CAPUA VETERE - “Il bilancio regionale: tagli alla spesa pubblica e risultati raggiunti”: è stato questo il titolo del convegno, presieduto dal presidente del Consiglio Regionale della Campania, Paolo Romano, che è stato ospitato presso la “Sala degli Specchi” del teatro Garibaldi, in quel Santa Maria Capua Vetere. Ad introdurre i lavori Salvatore Mastroianni, coordinatore cittadino del Popolo della Libertà e stretto collaboratore dello stesso Romano in Regione, che ha voluto focalizzare l’attenzione sui problemi della giustizia e, in modo particolare, sull’organizzazione degli uffici giudiziari sul territorio che vede fortemente penalizzato ed a rischio il futuro del prestigioso Foro sammaritano. Preoccupazioni, queste, condivise dallo Romano che ha assicurato il massimo impegno personale, oltre che dell’assemblea che rappresenta, al fine di tutelare il principale baluardo della legalità in terra di “Gomorra”. Il convegno, più in generale, ha costituito un’occasione utile per incontrare la cittadinanza e finalizzata ad illustrare ed a confrontarsi sulle novità introdotte dalla legge Finanziaria 2013. “Novità - ha spiegato, dal canto suo, il presidente dell’assemblea regionale - che riguardano soprattutto sanità, imprese, occupazione, trasporto pubblico locale e che influiscono direttamente sulla qualità della vita dei campani. Il raggiungimento del pareggio di bilancio in ambito sanitario, ad esempio – ha aggiunto - comporta lo sblocco di risorse umane, oltre che finanziarie, visto che consente il turn over, migliorando le prestazioni e la condizione del personale sanitario oggi costretto ad orari impossibili, per mancanza di unità lavorative”. Uscire dal Palazzo, questo il ragionamento del presidente Romano, può diventare un’occasione di ascolto che aiuta la classe politica ad approfondire i reali bisogni dei cittadini ed a tradurli in concreti atti legislativi. “Una buona amministrazione - ha concluso Romano - deve mantenere un contatto continuo con la realtà circostante e, allo stesso tempo, far conoscere la propria attività politico-amministrativa”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©