Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Botti, Cesaro: “vanno combattuti specie tra i più giovani”


Botti, Cesaro: “vanno combattuti specie tra i più giovani”
19/12/2011, 14:12

“Sono pericolosi, rischiano di rovinare una festa e, come se non bastasse, contribuiscono a mandare letteralmente in fumo risorse economiche familiari in un momento in cui ogni euro da spendere meriterebbe maggiore oculatezza. Mi sembra che questi motivi bastano e avanzano per contribuire ognuno con i propri mezzi alla campagna di prevenzione per i danni derivanti dalle esplosione dei fuochi d’artificio promossa dalla questura di Napoli nelle scuole della città e della provincia”. Lo ha detto oggi il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, che ha così proseguito: “Molti dei botti in circolazione in questo periodo dell’anno sono purtroppo illegali e costruiti senza tener conto delle minime misure di sicurezza. Dobbiamo educare in particolar modo i bambini ed i ragazzi, troppo spesso vittime di amputazioni e lesioni procurate da quelli che risultano essere veri e propri ordigni. I fuochi poi, specialmente nella notte di S.Silvestro, – ha proseguito il presidente Cesaro - sono deleteri per tutti coloro che soffrono di patologie respiratorie gravi e di fenomeni asmatici sempre in maggior evoluzione. Ecco perché ritengo che bisogna spiegare con parole semplici ma chiare specialmente alle nuove generazioni che festeggiare e vivere momenti sereni non significa dare sfogo a rituali poco edificanti”.
“Se proprio non ne possiamo fare a meno – ha concluso Cesaro – assistiamo, lì dove sono previsti, agli spettacoli pirotecnici organizzati dalle diverse comunità sul territorio: sono più sicuri, non costano nulla e sono decisamente molto più belli”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©