Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Bracigliano capitale mediterranea delle ciliegie stringe accordi con il marocco


Bracigliano capitale mediterranea delle ciliegie stringe accordi con il marocco
03/08/2010, 16:08

Il Comune di Bracigliano e la Città di Sefrou (Marocco) promuovono un protocollo di intesa per l’avvio di una serie di relazioni in campo turistico, culturale, agricolo e amministrativo al fine di favorire il benessere delle rispettive popolazioni. Il progetto di gemellaggio fra i due Enti pubblici si basa su una convenzione siglata dalle parti che prevede, in particolare, la valorizzazione delle ciliegie locali di cui sono produttrici entrambe le cittadine.
L’idea di dar vita a un progetto di cooperazione si è concretizzata durante la visita, effettuata di recente a Sefrou (cittadina situata 33 chilometri a sud-est di Fes), da una delegazione dell'Associazione Nazionale "Città delle Ciliegie", guidata dal Presidente Ferdinando Albano, Sindaco del Comune di Bracigliano, su invito del Ministro del Commercio Estero Abdellatif Mazouz, Presidente del consiglio municipale di Sefrou, dove si svolge la più antica Festa delle Ciliegie del bacino del Mediterraneo, manifestazione candidata al patrimonio culturale immateriale dell'umanità tutelato dall'Unesco. Festeggiata ogni anno, fin dal 1919, la ciliegia di Sefrou, scura e dolcissima, è nota in tutto il Marocco. Il viaggio della delegazione, gli incontri di carattere tecnico-diplomatico, le visite alle aziende agricole, alle istituzioni territoriali ed alle località storico-architettoniche del Marocco, curate dall’Associazione "Gli Angeli del Mondo" e dal presidente Khalid Moufidi, hanno consentito di conoscere in maniera approfondita la realtà economica del mondo rurale del Paese nordafricano.
“È stato un incontro cordiale e propositivo durante il quale abbiamo conosciuto diversi sindaci della zona dove si producono ciliegie prelibate – afferma il sindaco Albano –. Durante la visita abbiamo potuto verificare il livello agronomico degli impianti cerasicoli, di buona qualità e di enorme estensione”. L’incontro è stato preceduto da un primo contatto stabilito dai rappresentanti del Comune di Bracigliano con le autorità diplomatiche marocchine a Roma. “A Sefrou abbiamo posto le basi per la firma di un protocollo di intesa con la città nord africana – aggiunge il primo cittadino di Bracigliano, dal 2009 presidente dell’Associazione “Città delle ciliegie”, che ha sede a Marostica (Vi) e associa 53 enti e Comuni -. Il protocollo dovrà essere approvato dalle assemblee deliberative dei due Enti. È nostra intenzione coinvolgere nel progetto anche il Governo e, soprattutto, il Ministero dell’Agricoltura”.
I due Comuni si sono impegnati ad avviare anche delle partnership con attori sociali, culturali, scientifici ed economici, pubblici o privati, che possano contribuire allo sviluppo degli scambi tra Sefrou e Bracigliano, le cui autorità amministrative daranno vita ad una Commissione mista che dovrà definire gli assi della cooperazione e orientarne le azioni. La Commissione si riunirà una volta all’anno, in maniera alternata a Sefrou e a Bracigliano, per la predisposizione di un programma annuale di azione e per verificare lo stato di avanzamento dei progetti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©