Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Brusciano, amministrazione guidata da Giosy Romano approva il bilancio comunale


Brusciano, amministrazione guidata da Giosy Romano approva il bilancio comunale
29/11/2013, 15:26

BRUSCIANO - Il Consiglio Comunale a maggioranza ha approvato il bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2013, il bilancio pluriennale esercizio 2013/2015 e la relazione previsione programmatica 2013/2015. L’approvazione del documento economico rappresenta un importante strumento per dare inizio a tutte le attività economiche e finanziarie dell’Ente. Una manovra nel segno della trasparenza e del bene comune, che come prerogativa fondamentale va nell’obiettivo di non intaccare più di tanto sui redditi delle famiglie. Poche ma incisive le novità apportate dall’amministrazione guidata dal sindaco  Giosy Romano come afferma l’assessore al bilancio Rocco Travaglino: “Siamo arrivati adottare il bilancio di previsione 2013 che era pronto già da settembre in attesa delle direttive governative. Come amministrazione se pur tra tante difficoltà ci siamo impegnati nel non apportare alcun aumento all’aliquota Tarsu sulle abitazioni che è rimasta invariata. L’amministrazione ha ritenuto di dare un indirizzo programmatico volto ad attestarci alle esigenze del patto di stabilità. Abbiamo adottato solo un ritocco per quanto concerne i terreni edificabili passando l’aliquota Imu dal  0,76 allo 0,90, mentre l’aliquota Imu sulle abitazioni è rimasta invariata. Nell’ottica del risanamento e riqualificazione del paese è stato chiesto un finanziamento regionale per la festa dei gigli, per la restauro dell’ex casa comunale, inoltre si è presentato un finanziamento per ampliare l’isola ecologica e poter dar vita ad un nido di mamma, d’altronde ci stiamo muovendo anche per sbloccare il patto di stabilità in relazione alla ristrutturazione degli alloggi 219. L’impegno per l’anno prossimo di questa amministrazione è quello di approvare un vero e proprio bilancio di previsione entro i primi tre mesi del 2014”. Soddisfatto il primo cittadino che precisa: “Ci stiamo muovendo verso la normalizzazione. Ma allo stesso tempo è importante precisare che durante la stesura del bilancio ci siamo trovati a dover coprire un costo del servizio di raccolta dei rifiuti maggiorato di 150mila euro a causa dell’appalto voluto dalla precedente amministrazione e a dover fronteggiare minori trasferimenti dello Stato per 350mila euro circa. Tuttavia abbiamo lasciato invariato il costo della maggior parte dei servizi”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©