Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Il Cisas rivolge un appello al Sindaco ed ai partiti

Caiazzo: non ancora stabilizzati i lavoratori LSU

La Regione lascia in sospeso le assunzioni

Caiazzo: non ancora stabilizzati i lavoratori LSU
28/12/2010, 22:12

CAIAZZO (CASERTA) - In agitazione i lavoratori socialmente utili, in servizio da anni presso il Comune di Caiazzo, i pochi veramente impegnati costantemente nelle attività lavorative, cosa rara in altre zone della provincia di Caserta.

A richiesta del Comune, hanno provveduto tutti a presentare la istanza per il passaggio a tempo indeterminato con retribuzioni pagate dalla Regione.

Mentre in altri Comuni si stanno effettuando le predette assunzioni e per tutto il personale in passato utilizzato, nel solo Comune di Caiazzo ancora non si è provveduto.

Sull’argomento ritorna la Confederazione CISAS, che già, nello scorso mese, si è interessata all’assunzione di fatto di tutti i lavoratori LSU del Comune di Caiazzo.

La CISAS rivolge un nuovo appello al Sindaco ed a tutti gli Amministratori ed i Partiti di Caiazzo affinché si provveda alle predette assunzioni, portando serenità in tante famiglie, come anche chiedono i cittadini caiatini, contenti del fattivo impegno di tutti i predetti lavoratori.

La CISAS chiede al Sindaco, che ringrazia per la sua disponibilità, di provvedere entro questo anno, come dovuto, all’assunzione di tutti gli LSU, la cui spesa grava sull’Ente Regione e, quindi, non sulle casse comunali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©