Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Camorra, Cesaro: alle prossime elezioni la guerra alla camorra non dovrà avere bandiere


Camorra, Cesaro: alle prossime elezioni la guerra alla camorra non dovrà avere bandiere
18/03/2011, 14:03

"Sono molto preoccupato dal segnale di assoluta protervia e violenza bestiale mostrata nel corso dell’attentato al mobilificio di Pozzuoli che ha rischiato di trasformarsi in un’assurda strage”. Lo afferma il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, che così prosegue: “Questi criminali hanno addirittura messo fuori uso una telecamera per la videosorveglianza per evitare ogni possibilità di identificazione, con una tecnica degna dei più spietati “commandos”.
L’area flegrea desta profonde preoccupazioni – continua Cesaro - di cui anche gli esponenti della politica locale dovranno farsi carico. Mi auguro che tutte le forze politiche impegnate nei prossimi appuntamenti elettorali invitino i propri candidati a prestare la massima attenzione per evitare qualsiasi contatto o contiguità con affiliati a clan camorristici, sempre pronti ad infiltrarsi nelle maglie della pubblica amministrazione, e restituire finalmente ai cittadini un territorio sereno e vivibile. Nel contempo confido che le forze dell’ordine e della magistratura possano assicurare in tempi brevissimi alla giustizia gli artefici di questi episodi sconcertanti”.
“Sarà una campagna elettorale difficile, per toni e temi, - conclude il Presidente della Provincia di Napoli - durante la quale, però, la guerra alla criminalità organizzata non dovrà avere bandiere e dovrà essere un punto fermo e sempre in primo piano nei programmi di tutte le forze in campo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©