Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Campania: manutenzione straordinaria 30 km strade Napoli


Campania: manutenzione straordinaria 30 km strade Napoli
23/12/2010, 14:12


NAPOLI - Via libera ai lavori di manutenzione straordinaria di 30 km di strade della città di Napoli, che saranno avviati all'inizio del 2011, grazie a un finanziamento regionale di 11,3 milioni di euro. E' quanto emerso nel corso di un incontro tra l'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella, e l'assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, Agostino Nuzzolo, sul tema della messa in sicurezza delle strade del capoluogo e sulle politiche per la riduzione del traffico nella zona centrale della città. Si sono infatti concluse tutte le procedure amministrative, sia della Regione che del Comune, propedeutiche all'avvio dei cantieri che consentiranno di adeguare e ammodernare numerosi e importanti arterie cittadine. Questo l'elenco completo della strade che saranno coinvolte nei lavori di manutenzione straordinaria: via Posillipo, via Mariano Semmola, via D'Antona, via Cardarelli, via Leonardo Bianchi, Largo Cangiani, via Montesano, via Pansini, via Ponti Rossi, via Don Bosco (tra piazza Carlo III e ponte tangenziale), via del Cassano, via Comunale Limitone di Arzano, via Santa Maria a Cubito, via Scaglione, via Montagna spaccata, via Leopardi, viale Kennedy, via Giochi del Mediterraneo (da via Beccadelli a via Nuova Agnano), via Nicolardi (dal parco Arcadia a viale Colli Aminei), viale Colli Aminei, via calata Capodichino, via Miano (da via Napoli Capodimonte - via Vittorio Veneto), via Cavalleggeri d'Aosta, via Diocleziano, via Manzoni (tra via del Marzano e via Orazio). Per quanto riguarda la questione di via Coroglio e della messa in sicurezza del sovrastante costone tufaceo, gli assessori hanno deciso di avviare la redazione di uno studio di fattibilità per individuare le soluzioni tecniche che consentiranno di superare definitivamente il problema, valutandone attentamente gli impatti ambientali e paesaggistici, vista la particolare rilevanza dell'area. Sulle politiche per la riduzione del traffico nella zona centrale della città si è concordato di avviare due azioni strettamente collegate tra di loro. La prima, è finalizzata a individuare una serie di aree circostanti le zone a traffico limitato (ztl), dove dovranno essere realizzati i necessari parcheggi di interscambio auto-metropolitana, da inserire nel Piano Triennale delle infrastrutture regionali, e a completamento del progetto di metropolitana regionale. La seconda, è la realizzazione di un sistema di porte telematiche per il controllo con telecamere dell'accesso dei veicoli nelle zone a traffico limitato (ztl) del bacino centrale della città e del quartiere Vomero. Con questo progetto, già approvato dalla Giunta Comunale di Napoli, e per il quale l'assessore Vetrella ha espresso la volontà di confermare il finanziamento regionale di 3,5 milioni di euro, si doterà la città di 53 varchi, attrezzati con telecamere, che consentiranno di verificare le targhe di tutti i veicoli in ingresso nell'area centrale, così suddivisi: 38 varchi saranno posti a controllo dell'area compresa tra corso Lucci, piazza Garibaldi, corso Malta, via Foria, corso Vittorio Emanuele, via Martucci, Riviera di Chiaia, piazza Vittoria, via Partenope e via Marina; 15 varchi controlleranno la zona del Vomero e consentiranno l'identificazione dei veicoli in ingresso nell'area compresa tra piazza Medaglie d'Oro, via Giotto, via Saverio Altamura, via Gemito, via Cimarosa, via Bernini, via Mario Fiore, comprendendo anche la zona di San Martino. L'obiettivo principale che si intende perseguire con la rete di parcheggi di interscambio e con la realizzazione della cintura telematica è la riduzione di circa un terzo dei veicoli in ingresso ogni giorno nelle zone a maggiore capacità attrattiva della città, con significativi miglioramenti in termini di livelli di inquinamento atmosferico, di fluidificazione del traffico e di bilanciamento tra domanda e offerta di sosta. Con i varchi telematici sarà possibile controllare anche gli accessi dei bus turistici nelle aree centrali, che in questo modo dovranno programmare i percorsi da seguire, le aree di salita e discesa dei passeggeri e le aree di sosta dei veicoli, secondo procedure che sono usualmente seguite nelle altre città turistiche. Si potranno, inoltre, controllare l'accesso e il percorso nelle aree centrali dei veicoli merci, in particolare per quanto riguarda il rispetto dei limiti di dimensione dei veicoli e delle fasce orarie di transito consentito. "Grazie ai fondi che abbiamo messo a disposizione del Comune - spiega l'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania Sergio Vetrella - si potrà finalmente avviare il restyling di alcune tra le principali strade della città, che necessitano di un complesso e deciso intervento di manutenzione straordinaria, al fine di aumentarne la sicurezza, sia per i pedoni che per i veicoli. Accanto a questo intervento, per ridurre il traffico nelle aree centrali e quindi migliorare ancora la mobilità e la vivibilità dei cittadini del capoluogo e dei loro visitatori, soprattutto i turisti, rafforzeremo il sistema di controllo dei flussi attraverso i varchi telematici e soprattutto prevedendo un sistema di parcheggi di interscambio in tutte le aree circostanti le zone a traffico limitato".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©