Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Nove le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite

Capua, furti ed estorsioni: smantellata banda italo-albanese

Operazione dell'Arma, tra i destinatari i fratelli Lettieri

.

Capua, furti ed estorsioni: smantellata banda italo-albanese
19/03/2013, 10:28

CAPUA - Una banda italo-albanese, dedita ai furti e alle estorsioni, è stata smantellata dai carabinieri della compagnia di Capua, nel casertano, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Nove, complessivamente, le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite nei confronti di altrettanti indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di furto aggravato, ricettazione ed estorsione. L’indagine ha permesso di individuare i componenti del gruppo criminale di nazionalità albanese e italiana dedito a furti in aziende agricole e casolari di campagna, con sottrazione di mezzi e gasolio agricolo. Gli inquirenti, inoltre, hanno fatto luce su numerosi episodi di “cavalli di ritorno” attuati mediante la richiesta estorsiva di denaro in cambio della restituzione dei beni sottratti. Tra i destinatari dei provvedimenti cautelari emessi dalla Procura sammaritana anche i fratelli Lettieri, noti alle cronache in quanto autori dell’omicidio di Antonietta Gigante, uccisa all’interno della sua abitazione a Licola di Pozzuoli il 19 novembre 2011, già arrestati dai carabinieri della compagnia di Casal di Principe nei mesi scorsi. Antonietta Gigante fu legata, picchiata e uccisa con un foulard, per strangolamento.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©