Provincia / Caserta

Commenta Stampa

In relazione al triplice omicidio Papa-Minutolo-Buonanno

Casalesi, pm Dda: “Per Schiavone ergastolo” -video

Richiesta di pena massima per primogenito di “Sandokan”

.

Casalesi, pm Dda: “Per Schiavone ergastolo” -video
22/02/2014, 10:53

CASAL DI PRINCIPE – “Condannate Nicola Schiavone all’ergastolo”. A chiederlo, durante la requisitoria finale del processo per il triplice omicidio Papa-Minutolo-Buonanno, avvenuto a maggio del 2009, è stato il pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Antonello Ardituro. Secondo l’accusa, il primogenito di Francesco Schiavone, alias “Sandokan”, sarebbe il mandante dell’omicidio dei tre ex affiliati che avrebbero osato prendere le distanze dal clan dei Casalesi e chiedere il pizzo, per conto proprio, a imprenditori e commercianti di Grazzanise. Le tre vittime, Giovanni Battista Papa, Modestino Minutolo e Francesco Buonanno, furono seppellite dai killer assoldati da Schiavone in un appezzamento di terreno, lungo la strada interpoderale che costeggia l’asse mediano Nola-Villa Literno, nel territorio del comune di Villa di Briano. La scomparsa di Papa e Minutolo era stata denunciata dai rispettivi familiari ai militari della stazione dei carabinieri di Grazzanise il giorno prima del rinvenimento dei cadaveri, insieme a quella di Francesco Buonanno. In un primo momento, infatti, si pensò ad un caso di lupara bianca. Fu rinvenuta prima l’auto usata dai tre, completamente bruciata. Poi il cadavere di Buonanno in località Sant’Angelo a Frignano; aveva ferite d’arma da fuoco al volto ed alla nuca. Infine il ritrovamento di Minutolo e Papa, seppelliti a Villa di Briano. La prossima settimana inizieranno le discussioni degli avvocati difensori e per marzo è prevista la sentenza.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©