Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Casamicciola, ormai è emergenza igiene nei bagni pubblici


.

Casamicciola, ormai è emergenza igiene nei bagni pubblici
28/01/2012, 10:01

Water e arredi spaccati, urina sul pavimento ed escrementi che fanno brutta mostra di se sulle maioliche. Così si presentano oramai da mesi sotto gli occhi attoniti di residenti e turisti, i bagni pubblici presenti sul porto di Casamicciola Terme. Una situazione assurda di raccapricciante degrado sociale che, nonostante le lamentele della gente e le denunce giornalistiche, l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Vincenzo D’Ambrosio continua a non rimuovere con tutti i pericoli igienico-sanitari che questo comporta. In uno degli ultimi servizi giornalistici realizzati in merito, chiedemmo pubblicamente anche l’intervento dell’ASL Napoli 2 ma questo non è purtroppo servito ad eliminare lo scempio. Ebbene, dopo aver visionato su internet i nostri video e aver ricevuto lamentele da loro soci, i Dirigenti dell’Associazione dei Consumatori “Centro per i Diritti del Cittadino” sono intervenuti duramente sull’argomento investendo ufficialmente del problema il Primo cittadino di Casamicciola, il Prefetto di Napoli e la Regione. “Codesta Associazione ha già chiesto all’amministrazione comunale un intervento risolutore e immediato, ha scritto il Segretario regionale l’Avvocato Giuseppe Ambrosio, ma nel frattempo bisogna intervenire per evitare alla cittadinanza possibili infezioni e situazioni di malori per inalazioni dei miasmi prodotti. Essendo il porto di Casamicciola meta di turisti provenienti da tutto il mondo, un intervento immediato sarebbe gradito per evitare ulteriore pubblicità negativa alla nostra regione”. Sin qui le parole di Ambrosio. Per la cronaca ricordiamo che negli ultimi mesi gli Amministratori casamicciolesi parlano persino di rilancio del turismo ma non sono neppure in grado di amministrare l'ordinario come dimostrano le immagini raccapriccianti del porto dove il biglietto da visita della famosa cittadina termale è indegnamente rappresentato dall’urina, dagli escrementi e dai water spaccati dei bagni vandalizzati. “Non comprendiamo come un Sindaco lasci che centinaia di persone e soprattutto turisti che affollano l’isola quotidianamente, possano ammirare uno scenario a dir poco imbarazzante! – ha dichiarato Danila Navarra, Responsabile dello Sportello Regionale di Codici Campania, che si domanda ancora – come vogliamo sperare di incrementare l’afflusso turistico se non siamo in grado di dare nemmeno i servizi essenziali ai visitatori?”. Dopo l’ennesima figuraccia collezionata con l’intervento delle Associazioni dei consumatori, l’Amministrazione comunale D’Ambrosio sistemerà e renderà finalmente fruibili i bagni pubblici presenti sul porto di Casamicciola?

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©