Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Caserta, avvio dell’anno scolastico

il Sindaco Riello lancia singolare proposta

Caserta, avvio dell’anno scolastico
12/09/2013, 15:47

CASTEL MORRONE - Con l’avvio dell’anno scolastico, com’è tradizione da alcuni anni, gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Castel Morrone hanno trovato sul loro banco un messaggio di augurio inviato direttamente dal primo cittadino Pietro Riello. Una lettera in cui il Sindaco di Castel Morrone nell’accogliere gli alunni a scuola oltre a fare loro gli auguri per un buon anno scolastico li esorta  a fare tesoro di questo periodo di studi ed a liberare proprio in questo tempo i loro sogni e le loro fantasie. Una missiva in cui, però, Pietro Riello ritorna anche sul raid vandalico che la scorsa settimana ha visto coinvolto il plesso della scuola elementare condannando tale azione e lanciando una proposta agli studenti morronesi. Infatti lo stesso Sindaco ha scritto “nel condannare nuovamente l’azione di qualche bullo, che sicuramente ignora le parole educazione e cultura e che la settimana scorsa ha imbrattato con vernici spray, colla e quanto altro i locali della Scuola Elementare, vorrei lanciare a tutti Voi una proposta che si può tranquillamente chiamare “IO CREO NON DISTRUGGO” invitandovi – ha proseguito il primo cittadino morronese – a portare un fattivo contributo di idee alla buona amministrazione del nostro paese. Fateci sapere – ha continuato il Sindaco – che cosa vi piacerebbe venisse realizzato sul territorio, un’opera importante come un parco, una fontana, o qualcosa di più semplice come abbellire il giardino della scuola, oppure dotare la piazza di comode panchine, o ancora dotare il paese di una speciale cartellonistica. Qualsiasi idea sarà la benvenuta perché ci consentirà di vedere il territorio con gli occhi dei cittadini più giovani. Le idee più curiose e divertenti verranno pubblicate sul sito del Comune e – ha concluso il Sindaco – tra tutte l’Amministrazione, sempre nelle disponibilità di bilancio, sceglierà di realizzarne una o più di una, invitando il giovane ideatore a seguirne il procedimento che porterà alla concretizzazione del progetto.”  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©