Provincia / Caserta

Commenta Stampa

L’anno 2013 caratterizzato da importanti risultati operativi

Caserta, bilancio della Gdf: tra sequestri, denunce e arresti

Recuperati a tassazione 250mln di redditi occultati al fisco

.

Caserta, bilancio della Gdf: tra sequestri, denunce e arresti
07/02/2014, 14:58

CASERTA - Per il comando provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, il 2013 è stato un anno impegnativo, caratterizzato dal conseguimento di importanti risultati operativi in tutti i settori in cui si esplica l’attività istituzionale del corpo. L’attività si è sviluppata nell’ambito delle linee programmatiche governative, lungo le direttrici principali della lotta all’evasione, all’elusione ed alle frodi  fiscali, del controllo sulla spesa pubblica e della tutela del mercato dei beni e dei servizi, di quello dei capitali e del contrasto alla criminalità organizzata sotto il profilo patrimoniale, nonché negli altri comparti operativi, in un’ottica sempre volta alla tutela della collettività e della competitività del “sistema Paese”. Alcuni dati puramente statistici possono fornire una prima idea dell’operato delle Fiamme Gialle, che ha consentito di rilevare 5.583 violazioni penali ed amministrative; la denuncia a piede libero di 1.840 soggetti e 103 in stato di arresto; il recupero a tassazione di 250mln di euro di redditi occultati al fisco e 40mln di euro di Iva evasi; la scoperta di 182 evasori totali e 316 lavoratori in nero o irregolari; l’accertamento di indebite percezioni e richieste di fondi nazionali, locali e dell’Unione europea per oltre 4mln di euro; la segnalazione alla Corte dei Conti di più di 29mln di euro di danni erariali; il sequestro di circa 1.300 grammi di stupefacenti, oltre 8 tonnellate di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, nonché 87mila articoli contraffatti o non sicuri; il sequestro o confisca di  patrimoni, illecitamente accumulati dalla criminalità organizzata ed economica, per 12mln di euro. Per il 2014 il piano d’azione della Guardia di Finanza, in sinergia con tutte le altre istituzioni operanti nel Casertano, mirerà, pertanto, sul consolidamento e rafforzamento della lotta all’evasione ed all’elusione fiscale, agli illeciti in materia di spesa pubblica, alla criminalità economico–finanziaria ed ai traffici illegali, nonché sulla tutela del mercato dei beni e dei servizi.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©