Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Conferenza stampa di fine anno per il presidente De Simone

Caserta, bilancio in chiaroscuro Camera di Commercio -video

Boom dell’export, bene imprese giovanili: troppi fallimenti

.

Caserta, bilancio in chiaroscuro  Camera di Commercio -video
27/12/2013, 11:34

CASERTA - Un bilancio con molte luci, ma anche diverse ombre. Un bilancio in chiaroscuro, insomma. Ma che, comunque, fa registrare importanti segnali di ripresa, in settori chiave dell’economia di Terra di Lavoro, e che fa ben sperare in un 2014 decisamente migliore rispetto all’anno che sta per concludersi. A tracciarlo, nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno, che ha rappresentato anche l’occasione per fare un brindisi in compagnia dei giornalisti, il presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone. Che, nel suo intervento, si è soffermato in modo particolare su due aspetti positivi che hanno contrassegnato il 2013: l’aumento delle imprese giovanili, che rappresentano oltre il 15% di quelle iscritte alla Camera di Commercio, ed il boom dell’export, in modo particolare nel settore lattiero-caseario, che fa segnare un più 40%. “Sebbene la nostra sia diventata la Terra dei Fuochi – ha tenuto a sottolineare il presidente De Simone – i prodotti di qualità del casertano, ovviamente quelli con la certificazione di qualità, continuano ad essere appetibili non solo nel resto d’Italia, ma soprattutto nel mondo”. Parimenti positivo anche il dato legato alle imprese femminili, in sensibile aumento, e quello del settore agro-alimentare che rappresenta il settore chiave dell’economia della provincia di Caserta. “Di contro, però, - ha aggiunto il presidente dell’Ente Camerale di via Roma – dall’inizio dell’anno ad oggi, registriamo un aumento dei fallimenti, più di un centinaio per la precisione, che stanno a sottolineare la criticità del momento”. Al tempo stesso, c’è un dato che va evidenziato particolarmente, ed è quello relativo alla diminuzione sensibile dei protesti. Infine, non poteva mancare il riferimento ai percorsi per la legalità attivati dalla Camera di Commercio (camper anti-usura, riutilizzo delle imprese confiscati e così via) ed il sostegno alle imprese garantito, attraverso il Confidi ed il micro-credito.          

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©