Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Spirito: “Ce l’abbiamo fatta nonostante i tagli del Governo”

Caserta, Comune: presentato il bilancio di previsione 2014

E Del Gaudio ottiene un vertice Anci sui Comuni dissestati

.

Caserta, Comune: presentato il bilancio di previsione 2014
15/11/2013, 12:23

CASERTA - “E’ necessaria una maggiore attenzione per quanto attiene la normativa dei Comuni in dissesto. Il riordino della finanza locale deve partire proprio da questa urgenza”. Non ha dubbi al riguardo il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, chiamato da Piero Fassino ad intervenire all’Ufficio di Presidenza dell’Anci, svoltosi in quel di Roma. Martedì prossimo, alle 11, in contemporanea nazionale, verrà analizzata, in conferenza stampa al Comune di Caserta, la manovra dell’Anci sulla finanza locale. La notizia più rilevante che è emersa dall’incontro romano di ieri con il presidente Fassino è che “confermandomi l’attenzione dell’Anci sui Comuni in dissesto, proprio da me sollecitata nell’intervento all’Ufficio di Presidenza, - annuncia Del Gaudio - a breve ci sarà una riunione nazionale sulla questione”. Intanto, non più tardi di stamattina, nel corso di una conferenza stampa ospitata sempre nella sala giunta del Comune, il sindaco Del Gaudio, unitamente all’assessore con delega alle Finanze Nello Spirito ed al dirigente Enzo Cioffi, ha ampliato i temi di intervento nazionale e quelli più specifici della situazione economica dell’Ente Comunale. E’ stata questa l’occasione, infatti, seppur in ritardo rispetto alla tabella di marcia, per presentare alla stampa il bilancio di previsione 2014. “Non è stato facile far quadrare i conti – commenta l’assessore Spirito – giacché per il 2014 c’è stato un ulteriore, drastico, taglio dei trasferimenti da parte del Governo Nazionale. Ciò nonostante, facendo contro sulle entrate certe, ovvero quelle tributarie, siamo riusciti a prevedere impegni di spesa per la manutenzione delle strade, del verde pubblico, delle strutture scolastiche di pertinenza dell’amministrazione comunale. E ancora – prosegue il titolare della delega alle Finanze – abbiamo evitato contraccolpi ai servizi sociali ed agli altri servizi di pubblica utilità. Quello che mi preme sottolineare – conclude Spirito – è che proseguiamo con l’opera di risanamento dell’Ente, dissestato, e con il pagamento dei mutui contratti con le banche dalle precedenti amministrazioni”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©