Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Caserta, Melone: "Lettera aperta al neo Sindaco Del Gaudio"


Caserta, Melone: 'Lettera aperta al neo Sindaco Del Gaudio'
04/06/2011, 11:06

"Il Dr. Del Gaudio, neo sindaco di Caserta e politico esperto e di lungo corso, sa bene qual è la differenza tra un Commissario straordinario ed un sindaco e qual è, e deve essere, il ruolo del Consiglio comunale. Egli è, inoltre, ben consapevole che una buona amministrazione, specialmente in tempi difficili come questo attuale, ha bisogno di serenità e collaborazione, del coinvolgimento di tutti i cittadini, e di un’opposizione vigile, ma responsabile e costruttiva. Una città si governa con e non contro i cittadini, con il sereno confronto tra posizioni differenti e non cercando costantemente lo scontro, forti della preponderanza dei numeri. Durante la campagna elettorale ho avuto modo di constatare la capacità del sindaco Del Gaudio di ascoltare con attenzione le ragioni degli avversari e di riconoscere eventualmente anche la bontà delle loro argomentazioni. Da parte mia ho più volte detto pubblicamente che non avrei basato la mia esperienza di consigliere dell’opposizione su posizioni pregiudiziali, valutando di volta in volta l’opportunità di appoggiare proposte provenienti dalla maggioranza nell’esclusivo interesse della città. Ho anche precisato, però, che in Consiglio rappresenterò gli oltre cinquemilaseicento cittadini che mi hanno accordato la loro fiducia. Cinquemilaseicento cittadini che, attraverso la mia persona, intendono far sentire la loro voce e portare all’attenzione del sindaco le loro istanze. La scelta di consentire l’inizio dei lavori al cantiere del parcheggio sotterraneo di Via San Carlo, la scelta di depotenziare (addormentare?, eliminare?) la ZTL nel centro storico in ossequio alle richieste dei commercianti, la scelta di fare una conferenza stampa sulla destinazione della ex Caserma Sacchi, invitando soltanto i consiglieri della maggioranza, sono segnali non incoraggianti dell’attività amministrativa del neo sindaco Del Gaudio. E aggiungo, soltanto per citare un altro esempio, l’accanimento nei confronti dei migranti che hanno regolare permesso di soggiorno e regolare iscrizione alla Camera di Commercio con qualifica di venditori ambulanti. Segnali di fumo, tamburi di guerra: direbbe la voce fuori campo dei film western della fine anni cinquanta del secolo scorso. Segnali che potrebbero convincere anche una persona libera da pregiudizi, come il sottoscritto, che si vuole mettere in atto un metodo di governo, che depotenzi il Consiglio comunale e sia esclusivamente concentrato sugli interessi di lobbies economico-finanziarie. Per queste considerazioni, chiedo al Sindaco Del Gaudio di sospendere ogni decisione in merito a scelte politiche strategiche, di insediare d’urgenza il nuovo Consiglio comunale, di procedere alla costituzione delle commissioni consiliari e di avviare in maniera democratica e condivisa la sua azione di governo della città.”. Così Nicola Melone, consigliere del Movimento Speranza per Caserta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©