Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Al via restauro delle facciate, crono-programma in 7 giorni

Caserta, Reggia: dal Mibac un milione di euro per urgenze

Del Gaudio: “Il ministro Bray ci farà visita il 3 agosto”

.

Caserta, Reggia: dal Mibac un milione di euro per urgenze
23/07/2013, 10:49

CASERTA - Un milione di euro per le urgenze indifferibili e l’apertura di un bando di gara, da 9,3 milioni di euro, per gli interventi di restauro delle facciate della Reggia di Caserta. La conferma viene da una riunione del tavolo di lavoro, svolta nella sede del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, alla quale hanno preso parte il ministro Massimo Bray, il segretario generale del ministero e tutti i soggetti coinvolti (rappresentanti del Comune, della Provincia di Caserta, della Regione Campania, della Prefettura, del Dicastero della Difesa e dello Stato Maggiore dell'Aeronautica, dell'Agenzia del Demanio, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania e della Soprintendenza). Entro una settimana, inoltre, sarà realizzato dalla Prefettura e dalla Direzione Regionale un crono-programma delle azioni congiunte e completato l’inserimento della Reggia di Caserta nel progetto pilota del ministero della Coesione territoriale per coinvolgere il tessuto imprenditoriale locale. Intanto, il sindaco Pio Del Gaudio ha così commentato: “Nascerà il polo museale intitolato alla Reggia di Caserta e a Napoli per il quale abbiamo chiesto che la sede sia la nostra città”. Del Gaudio ha altresì annunciato una visita nel capoluogo casertano del ministro Massimo Bray per sabato tre agosto. “Il Polo - aggiunge il primo cittadino - avrà autonomia finanziaria e tutte le risorse incassate a Caserta resteranno assegnate a Caserta. Il ministro Bray, che ringrazio per la competenza e per la grande pragmaticità con le quali ha affrontato la questione, ritiene che Caserta possa essere una sorta di "sito pilota" in Italia per applicare qui un modello di gestione aperto agli investimenti privati, al quale collegare start up innovative ed al quale indirizzare i nostri giovani e quanti qui vogliono misurare capacità imprenditoriale”. Al ministero si è parlato anche della Scuola dell’Aeronautica Militare e della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazioni, entrambe con sede nel Palazzo Reale. “Il ministro – ha concluso Del Gaudio - mi ha assicurato che resteranno entrambe”.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©