Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Arrestati una coppia di bulgari ed un italiano

Caserta, scoperto mercato nero di neonati

I bambini non verranno sottratti ai falsi genitori

.

Caserta, scoperto mercato nero di neonati
05/04/2012, 10:04

Adocchiavano ragazze bulgare giovanissime e incinta per portarle in Italia con l’inganno e farle partorire. Una volta venuto alla luce il neonato, il loro complice, un uomo italiano, si preoccupava di reperire coppie di italiani sterili disposte a comprarlo. Con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’alterazione dello stato civile di due bambini, i carabinieri di Mondragone, coordinati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno arrestato una coppia di bulgari ed un italiano e denunciato le due coppie di “genitori” italiani per lo stesso reato. Una volta nato il bambino, l’uomo italiano arrestato lo faceva riconoscere da un falso “padre”, in realtà sterile, con l’ausilio di una serie di pratiche legali false. Ad attirare l’attenzione dei carabinieri, il numero crescente di nascite tra madri straniere, quasi sempre giovanissime, e uomini italiani. Il fenomeno ha fatto scattare una serie di accertamenti effettuati in alcuni ospedali della Campania. Indagini che hanno portato alla scoperta, ed allo smantellamento, del mercato nero di neonati. In particolare, i due bambini di cui si parla nella nota diffusa dai carabinieri di Mondragone ora hanno 3 anni, sono nati nel 2009 e non verranno sottratti alle famiglie che li hanno comprati. Il loro caso verrà esaminato dal Tribunale dei Minori.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©