Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Caserta, successo per il primo incontro del cantiere voluto da Marino


Caserta, successo per il primo incontro del cantiere voluto da Marino
20/12/2010, 16:12

Caserta, 20 dicembre 2010 - Oltre trenta persone hanno partecipato sabato mattina al primo incontro del cantiere per l’elaborazione condivisa del programma di governo di Caserta, voluto dal candidato sindaco del centrosinistra alle prossime amministrative, Carlo Marino. Architetti, medici, avvocati, docenti, giovani ed esponenti del mondo della cultura hanno risposto all’invito di Marino, affollando la sala di via Mazzini numero 24. A presiedere i lavori sono stati Carlo De Michele, presidente dell’associazione Carta ’48, e Pasquale Iorio, presidente Aislo. “Questa prima riunione con il mondo delle competenze inaugura un metodo nuovo di approccio alla città. Il tavolo è sempre aperto a tutti e la sua ricchezza sta proprio nella partecipazione di tutti coloro che vogliono impegnarsi per Caserta” ha sottolineato Iorio in apertura. E De Michele ha aggiunto: “Abbiamo un’occasione unica, finora mai concessa alla città da parte di chi si candida a governarla. Così possiamo riannodare i fili con il tessuto cittadino, che si sente estraneo ed espropriato dai processi decisionali. Il nostro compito sarà quello di dare una cornice di senso al futuro di Caserta, individuare in che direzione deve andare lo sviluppo e quale città immaginiamo”. Carlo Marino ha espresso soddisfazione per l’iniziativa: “Si sta proponendo alla città un luogo aperto di discussione, è una scelta politica importante e nuova, che ha l’obiettivo di recuperare l’identità di Caserta, capirne le reali vocazioni e farla tornare ad essere città-guida per la conurbazione e l’intera provincia. In questo primo incontro ho ascoltato opinioni diverse, ho visto persone di culture diverse che si mettono a lavorare concretamente insieme: questo è l’aspetto più bello. Occorre ampliare ancora la partecipazione e lancio un appello a essere presenti ai prossimi appuntamenti a tutti quelli che chiedono il cambiamento per Caserta”. Oltre al filo diretto inaugurato con il mondo delle competenze, Marino nei prossimi giorni aprirà anche il tavolo di lavoro sul programma con i partiti e i movimenti civici che sostengono la sua candidatura: “Nei prossimi giorni chiederò incontri al Partito Democratico, ai Socialisti, a Sel e naturalmente, subito dopo le festività, inizieremo il dialogo anche con chi non ha partecipato alle Primarie e con gli altri partiti che vorranno condividere il nostro progetto politico. Intanto ho già avviato il confronto con il movimento ‘Noi Frazioni’ e il suo riferimento, Mario Massaro. Dall’iniziativa con la società civile e da quella con i partiti scaturirà poi il programma di governo, che non sarà una lista della spesa, come accaduto finora, ma indicherà per ogni tematica anche le soluzioni e le strategie di finanziamento per metterle in atto”. Dall’incontro sono emerse le prime macro-aree su cui si concentrerà la fase di studio e di proposte delle prossime settimane: urbanistica-mobilità-sviluppo economico; Caserta città d’arte europea; Caserta città solidale; Comune protagonista del proprio futuro (tema della riduzione della burocrazia); Caserta città giovane. I partecipanti hanno sottolineato la necessità che il capoluogo torni a emozionarsi e passi dalla cultura del no a quella della ricerca delle risposte possibili, in base alle reali esigenze dei cittadini. “Ribadiamo che il confronto è aperto a tutti, vogliamo energie e volti diversi in questo cammino nuovo”, ha concluso Marino. Già definita la data del prossimo appuntamento: si terrà il 29 dicembre alle ore 18 in via Mazzini numero 24.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©