Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

La politica si interroga sulla pena del Sindaco

Caso Borriello: il parere della politica locale

Palomba:"Vicini al Sindaco". Sala:"Dimissioni unica scelta"

.

Caso Borriello: il parere della politica locale
10/03/2011, 15:03

TORRE DEL GRECO - Il mondo politico torrese si interroga sull’accusa di abuso d’ufficio che pende sul capo del sindaco Ciro Borriello. Dal Parlamento italiano al consiglio comunale corallino, chiunque ricopra una carica politica e sia legato a doppio filo con la città di Torre del Greco mugugna il suo pensiero. Da destra, a sinistra, passando per il centro, in tanti hanno lasciato il proprio commento su una scomoda quanto preoccupante situazione. L’immagine che ne viene fuori è quella di un tiepido rimprovero al primo cittadino in carica, ma in pochi per il momento parlano di dimissioni. Vicino a Borriello si schiera Giovanni Palomba, consigliere provinciale eletto con Italia dei valori ed ora nel Gruppo misto, che commenta: “Personalmente sono al fianco del sindaco e ritengo che la problematica si possa risolvere. Io credo nella sua innocenza, perché è un uomo che si è sempre battuto per la legalità”.

Secco e diametralmente opposto il commento dell'onorevole IDV, Nello Formisano che invoca le dimissioni di Borriello. Gli fa eco Anita Sala, in carica alla Regione, che ritiene le “dimissioni l’unica cosa da fare”.

Borriello non viene screditato dai suoi ex rivali alla carica di primo cittadino. Valerio Ciavolino, ex sindaco torrese, spiega: “il massimo che si farà sarà chiedere in consiglio comunale l’istituzione di una commissione d’inchiesta su quanto accaduto. Le dimissioni però sono impossibili, perché pur chiedendo la sfiducia l’opposizione non è numericamente pronta a far cadere il sindaco. Fermo restando che, da ex primo cittadino corallino, io mi sarei dimesso in quanto la città non può restare imbrigliata in questi affari”. Alfonso Ascione, invece, accusa Formisano di "accuse sconcertanti" e difende il primo cittadino.

Va giù duro, invece, l’ex assessore dell’IDV, Giuseppe Speranza che spiega: “Non ho mai dubitato che la giustizia faccia il suo corso. Le dimissioni sarebbero la prima cosa sensata fatta da Ciro Borriello, che oggi va avanti con una maggioranza falsata e non rispecchiante quella eletta dai cittadini”.
 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©