Provincia / Casoria

Commenta Stampa

Casoria, adozione PUC 2013


Casoria, adozione PUC 2013
20/09/2013, 13:38

CASORIA - La Giunta Comunale ha licenziato, adottandolo, il nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale). Soddisfazione viene espressa dal Primo Cittadino Enzo Carfora, il quale sottolinea: Grazie al lavoro del Dirigente Salvatore Napolitano, del settore Pianificazione e dell’ufficio di piano, dopo molti anni la città sarà dotata di un nuovo strumento urbanistico. E’ ovvio che bisognerà partire da subito per porre in opera quanto previsto dal piano, iniziando dal centro storico (nel Puc è incluso il Piano di Recupero di dettaglio) e dalle zone d’ingresso alla città. Da oggi, con l’adozione da parte della Giunta, continua Carfora, scattano i sessanta giorni per le osservazioni, alle quali il Comune risponderà. Il nuovo Puc si caratterizza per la volontà di porre in essere un “processo” di pianificazione, quindi non uno strumento rigido, ma l’innesco di processi di rigenerazione urbana. Molto lavoro è stato fatto, ma la fase difficile inizia adesso, ci sarà bisogno del contributo di tutti quanti hanno la volontà di migliorare le attuali condizioni di vivibilità urbana, e ci prefiggiamo di continuare a programmare per essere pronti a cogliere le occasioni offerte dal sostegno dell’Unione Europea per gli anni 2014-2020.
In un anno si è fatto quello che normalmente si compie in media in quindici - venti anni  dichiara con soddisfazione l’assessore all’Urbanistica Sen. Tommaso Casillo. Scegliere e sempre difficile, noi lo abbiamo fatto tenendo conto ovviamente delle esigenze della nostra città. Importante è stato il contributo fattivo sia del consiglio che mesi fa ha approvato gli indirizzi su cui si è poi lavorato e sia della commissione consiliare preposta, che più volte si è riunita sul tema, dando infine parere positivo all’unanimità alla delibera. Due gli aspetti che sottolineerei, incalza Casillo, il primo: il Piano incrementa la quota pro-capite di attrezzature pubbliche per abitante dai circa tre metriquadri attuali a circa trenta. La rigenerazione urbana prospettata dal Puc2013, parte, anche simbolicamente, dalla previsione di un grande parco urbano (circa 3 kmq, un quarto dell’intero comune), costituito da un mosaico di parchi con orti e edifici pubblici isolati che dovrà cambiare l’immagine ed il ruolo di Casoria nel prossimo decennio. Il secondo aspetto riguarda le aree dismesse. E’ noto che queste aree sono in gran parte private, pertanto se i proprietari volessero investire sulle stesse, devono sapere che il cinquanta per cento deve essere destinato ad attrezzature per la città. In sintesi sono state poste le basi per programmare e governare il territorio, da subito inizieremo a lavorare per la redazione del piano operativo della parte urbana da riqualificare, cercando di condividere il percorso su basi reali e sul lavoro svolto, al fine di dettagliare gli strumenti d’intervento. Grazie a questo piano conclude Casillo ci sarà una maggiore attenzione alla qualità di vita dei cittadini casoriani. 
Il Piano Urbanistico Comunale adottato è interamente disponibile e scaricabile sul sito: www.pianificazionecasoria.blogspot.com.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©