Provincia / Casoria

Commenta Stampa

Casoria, avviati i lavori di bonifica dell stadio S.Mauro

Il Sindaco: "Un primo passo dopo 14 anni di inerzia"

Casoria, avviati i lavori di bonifica dell stadio S.Mauro
28/06/2013, 11:47

CASORIA - Da tempo in molti chiedevano chiarezza sulla situazione dello stadio S.Mauro di Casoria, stadio chiuso da diversi anni. Un primo passo concreto è stata l’effettuazione della bonifica dello stesso, partita qualche giorno fa. Enzo Carfora primo cittadino dichiara: Fra le numerose incombenze lasciateci dal passato quella dello stadio è una delle più critiche. Abbiamo trovato uno stadio che ormai era diventato una vera e propria giungla e l’inizio della pulizia al suo interno, la messa in sicurezza degli alberi, è la chiara dimostrazione dell’operosità di questa amministrazione in cui, come nel caso di specie, sono confluite le energie di più assessorati, dall’ambiente, ai lavori pubblici, allo sport. L’Assessore all’Ambiente Tignola fra i promotori assieme ai colleghi Lanzano e al Vice Sindaco D’Anna si dichiara felice: “Ragioni sociali, ma anche di carattere sanitario, ci hanno indotto ad attivare tutte le procedure d’ufficio, per pulire l’area interna dello stadio. Oltre al manto erboso, verranno puliti gli spalti e le aree adiacenti, inoltre sarà effettuata la potatura di alcuni alberi ritenuti pericolosi. Un primo passo, continua Tignola per poter vedere  riaperto in nostro stadio”. E’ nostra intenzione, per quanto possibile, riaprire lo stadio in tempi brevi, per consentire ai cittadini la fruizione o per fare attività sportiva o semplicemente poter passeggiare all’interno dichiara Lanzano Assessore allo sport. Infine il Vicesindaco D’anna: Abbiamo superato anche i problemi tecnici,come comunicato qualche giorno fa, che hanno tenuto sospesi i lavori per molti mesi, sono convinto che a breve tutto si sistemerà. Al momento cercheremo di creare le condizioni per la riapertura, almeno relativamente al campo, ostruendo l’accesso agli spalti. L’obbiettivo è di riaprirlo completamente quanto prima.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©