Provincia / Casoria

Commenta Stampa

Casoria, Forum della Gioventù: presto l’election day col sistema E-democracy


Casoria, Forum della Gioventù: presto l’election day col sistema E-democracy
27/12/2010, 13:12

Con il voto del 15 dicembre scorso, con il quale l’assemblea cittadina ha approvato le modifiche statutarie dettate dalla Regione Campania, il Forum Comunale della Gioventù vede chiudersi la fase preparatoria, inopinatamente lunga a causa delle note vicende, legate al contenzioso con il Consorzio CPR3. Lo Statuto aggiornato prevede una serie di disposizioni, imposte dalla Regione ai Forum comunali in vista della massima uniformità, che si muovono nella direzione di garantire un’ampia e qualificata partecipazione dei giovani alla vita civile. In tal senso, vanno rimarcate soprattutto le disposizioni relative alle tematiche di competenza del Forum, che spaziano dall’urbanistica al tempo libero, dalle politiche per il lavoro a quelle per la salute; nonché le norme che, definendo con maggiore dettaglio la figura del Coordinatore, accentuano l’autonomia giuridico-formale dell’organismo di partecipazione. Va ricordata, inoltre, la previsione di una parte elettiva di componenti il Forum, peraltro già contemplata nella precedente stesura dello Statuto, che impone l’indizione di un vero e proprio election-day, che coinvolgerà 15.500 aventi diritto, e che sarà organizzato con modalità elettroniche, come annunciato alla presenza del Ministro della Gioventù, On.le Giorgia Meloni, peraltro con il sostegno economico dei fondi dell’APQ Ministero-Regioni del 2006. In vista dell’indizione delle elezioni, l’Amministrazione procederà ad attivare una campagna di sensibilizzazione, indirizzata ai giovani residenti di età compresa tra i 16 ed i 29 anni, al fine di ottenere la massima partecipazione possibile. Non concepito come il Consiglio Comunale dei ragazzi, il Forum rappresenterà un’infrastruttura fondamentale per l’azione amministrativa, garantendo un’attiva e qualificata interlocuzione tra i rappresentanti dei giovani, da essi selezionati, e le istituzioni locali.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©