Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Tre ragazzi di Quarto ed uno di Pozzuoli nei guai

Cassonetti in fiamme: quattro arresti


Cassonetti in fiamme: quattro arresti
30/10/2010, 09:10

I Carabinieri hanno arrestato quattro persone a due passi da Pianura mentre, a volto coperto, stavano incendiando alcuni cassonetti di rifiuti colmi di spazzatura lungo via Montagna Spaccata. Sono dei giovani, Andrea Di Pinto, 24 anni, di Quarto (Napoli), Alberto Carandente Sicco, di 23 anni, anch'egli di Quarto e già noto alle forze dell'ordine, Giuseppe Baiano, di 23 anni, di Quarto e Fulvio D'alessandro, diciottenne di Pozzuoli (Napoli). I quattro erano tutti in stato di ebbrezza e sono stati bloccati dai militari dopo una violenta colluttazione. Erano in possesso di vari accendini e di volantini di propaganda del movimento ''Tonino libero - verso il corteo nazionale contro la repressione''. Nello scontro due carabinieri sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche. I sanitari dell'ospedale San Paolo hanno riscontrato loro un trauma contusivo al naso e al ginocchio destro e trauma contusivo, con rachide cervicale, al ginocchio destro. Entrambi sono stati ritenuti guaribili in 5 giorni. I quattro giovani sono accusati di incendio di rifiuti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'incendio appiccato e' stato subito spento dai vigili del fuoco. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©