Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Castel Morrone, Movimento No Ers: "Domenica presenti in piazza con un gazebo"


Castel Morrone, Movimento No Ers: 'Domenica presenti in piazza con un gazebo'
28/09/2013, 10:40

CASTEL MORRONE - Domenica prossima 29 settembre, a partire dalle ore 10, gli attivisti del Movimento NO ERS, gruppo di ispirazione popolare, saranno presenti presso la villa comunale di Largisi con un gazebo per divulgare le ragioni di contrasto alla costruzione dei 120 appartamenti.
Come è ormai noto a tutti, l’Amministrazione Comunale, nella zona alle spalle del vecchio campo sportivo, è intenzionata a favorire la costruzione di quello che potrebbe diventare un vero e proprio quartiere lager; un devastante progetto speculativo con ricadute assolutamente negative oltre che irreversibili per il territorio di Castel Morrone e per tutti i suoi cittadini.
L’opinione pubblica si è detta fin da subito contraria a questo vero e proprio scempio ed il Movimento NO ERS, ha raccolto in maniera trasversale diverse adesioni, nonché attestati di incoraggiamento a proseguire tale azione di contrasto.
Tra i motivi principali di opposizione al progetto ERS (edilizia residenziale sociale) c’è da evidenziare che il piano non nasce certamente per rispondere ad una esigenza abitativa dei Morronesi, atteso che ben oltre la metà delle abitazioni nel centro storico sono attualmente.7
Inoltre, le imponenti dimensioni dell’intervento, sia per volumetria degli edifici che per numero di nuovi abitanti, avrà un rilevante impatto negativo sul territorio, senza trascurare che l’area individuata per la costruzione è sprovvista di infrastrutture idonee a reggere la moltitudine di abitazioni che vi si intendono costruire.
C’è poi da considerare che il piano ERS non avrà alcuna ricaduta positiva per la cittadinanza sia in termini occupazionali che commerciali, infatti determinerà il crollo del valore dei terreni dei Morronesi e sarà un’ulteriore causa di fuoriuscita di denaro dal nostro paese senza favorire alcuna impresa locale, come sta accadendo per l’Area PIP e per l’Area PEEP.
Un altro motivo di contrasto è sicuramente dettato dal fatto che quest’intervento segnerà la rinuncia alla vocazione per l’accoglienza naturalistica e rurale che Castel Morrone mostra da sempre.
In definitiva per queste ed altre ragioni, il Movimento NO ERS invita tutta la cittadinanza a visitare il gazebo di domenica prossima, nell’ambito del quale saranno presentati anche gli appuntamenti e le iniziative future che si intendono intraprendere per sensibilizzare l’intera comunità, Amministratori compresi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©