Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Castel Morrone, Unione Civica chiede un Consiglio comunale sulla sicurezza e la legalità


Castel Morrone, Unione Civica chiede un Consiglio comunale sulla sicurezza e la legalità
21/10/2013, 15:56

CASTEL MORRONE - Su proposta del Gruppo consiliare dell’Unione Civica, il Consiglio comunale che si terrà mercoledì 23 ottobre alle ore 18:00, presso la Casa comunale, avrà all’ordine del giorno il seguente punto: sicurezza urbana e sociale, illegalità e vandalismo.
Con sempre maggiore frequenza le cronache riportano il verificarsi di episodi di criminalità sul territorio del nostro Comune. Le indagini delle forze dell’ordine e della magistratura in più di una occasione hanno accertato che questi episodi sono attribuibili all’attività di pericolose organizzazioni. Queste circostanze e altre vulnerabilità di natura sociale hanno reso oggettivamente il nostro paese sempre più insicuro.
L’Amministrazione comunale avrebbe tra i suoi compiti anche quello di lavorare per la sicurezza dei cittadini investendo risorse e predisponendo le misure di propria competenza, anche in sinergia con le altre istituzioni e i vari corpi di polizia. Ma siamo purtroppo costretti a prendere atto, ancora una volta, della totale sottovalutazione e di una conseguente inerzia, verso questo degrado civile, che più volte ha passato il confine della legalità.
Finora, l’unica attività posta in essere dal sindaco Pietro Riello sono i suoi sermoni moralistici ad orologeria che, oltre alla lamentela sterile, buona soltanto a strappare l’applauso alla sua devota piccola claque, nulla tolgono e nulla aggiungono al problema. Da quando Pietro Riello è Sindaco, la vivibilità e il decoro del paese e dei suoi luoghi fisici, come strade, piazze e villette pubbliche, sono precipitati ben sotto il livello minimo di decenza e il contrasto alle indigenze e alle emarginazioni sociali, prima fonte di vulnerabilità verso le illegalità e le devianze, sono voci sparite dai bilanci comunali.
L’Unione Civica, ritenendo che la sicurezza, la civile convivenza e la vivibilità  nel nostro paese, siano tra gli argomenti di maggior interesse per i cittadini, ha provveduto a metterli all’ordine del giorno.   

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©