Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Castel Morrone, Unione Civica: “Mai così dissestate le strade comunali”


Castel Morrone, Unione Civica: “Mai così dissestate le strade comunali”
31/01/2012, 10:01

Il Gruppo Consiliare dell’Unione Civica ancora una volta si fa interprete dei malumori della cittadinanza per quello che è lo stato della viabilità comunale e ha diramato un comunicato stampa che mette in risalto la scarsa attenzione dell’Amministrazione su tale questione:
“Le strade comunali, anche quelle di importanza primaria, a causa di una totale mancanza di manutenzione si sono ridotte a delle vere e proprie mulattiere. Ciò che resta di quello che fu il loro manto d’asfalto si presenta ormai come una superficie irregolare, segnata da avvallamenti, dossi e crivellata da una miriade di buche ampie e profonde. La circolazione è diventata ormai un’impresa ad alto rischio, sia per l’integrità meccanica degli autoveicoli che per l’incolumità di conducenti e passeggeri”.
Il gruppo di opposizione, invita gli utenti della circolazione stradale ad un atteggiamento ancor più cauto e prudente visto lo stato di oggettivo pericolo determinato dal dissesto del fondo stradale. Inoltre si fa notare che una conseguenza di questa incuria ormai cronica, è l’aumento progressivo delle richieste di risarcimento danni che i cittadini, Morronesi e non, rivolgono all’Ente Comunale in conseguenza dei danni subiti dalle loro autovetture.
“E’ inspiegabile che un servizio tanto importante, che attiene alla sicurezza dei cittadini e dà un’importante credenziale di presentazione a chi, per una ragione o l’altra, raggiunge il nostro paese, sia trascurato in maniera così radicale da ormai tanti anni. Eppure la chiusura amministrativa dell’anno 2011 ha visto una grande molteplicità di spese, suddivise in rivoli, torrentelli e, a volte, in veri e propri fiumi in piena, la cui necessità, in rapporto all’esigenza che sono andate a soddisfare e alla qualità del servizio che sono andate a remunerare, appare spesso piuttosto dubbia.
Consentiteci di sospettare che anche in questo caso, come per il servizio di trasporto scolastico, la questione stia tutta qui: un manto stradale che sia ben manutenuto è utile e confortevole allo stesso modo per tutti i cittadini. Per i nostri amministratori, evidentemente, queste caratteristiche intrinseche di utilità generale, di equità e di democrazia rendono il servizio “viabilità” poco sfruttabile dal punto delle proprie convenienze elettoralistiche e di conseguenza lo ritengono di nessun interesse.
Un po’ di manutenzione alle strade è sempre stato considerato un obiettivo minimo, anche da parte delle peggiori Amministrazioni della storia del paese dal dopoguerra ad oggi. Anche in questo campo, con l’Amministrazione di Pietro Riello, qui a Castel Morrone stiamo toccando il fondo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©