Provincia / Caserta

Commenta Stampa

L’annuncio del commissario per la bonifica del Litorale

Castel Volturno, nei laghetti non ci sono rifiuti nucleari -video

Presentati i risultati delle analisi svolte da Sogesid e Iss

.

Castel Volturno, nei laghetti non ci sono rifiuti nucleari -video
02/12/2013, 11:00

CASERTA - “Mi dispiace deludere qualcuno, ma nei laghetti di Castel Volturno non c’è traccia di rifiuti nucleari”. A dichiararlo, nel corso del seminario di presentazione del piano di caratterizzazione della vasta area comprendente il sito dei laghetti di Castel Volturno, è stato il commissario di Governo delegato per la bonifica del Litorale Domitio, Mario De Biase. Seminario ospitato nella sala consiliare della Provincia che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Provincia, Domenico Zinzi, della ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità, Eleonora Beccaloni, del dirigente della Sogesid, Enrico Brugiotti, e dell’assessore provinciale all’Ambiente, Paolo Bidello. L’appuntamento ha avuto inizio con un dettagliato studio dell’area dei laghetti, commissionato all’Istituto Superiore di Sanità, attraverso il quale è stato esaminato tale luogo, con particolare riferimento alle aree interrate e ai laghetti. Il piano di caratterizzazione delle aree interrate (prossime ai laghetti) è stato realizzato con una maglia 50x50 metri, per un totale di 47 sondaggi, che si sono spinti fino al raggiungimento del substrato naturale, stimato intorno ai 20 metri di profondità. Nelle aree agricole intorno ai laghetti risultano presenti diverse aziende zootecniche. Nell’ambito dei controlli sono stati raccolti 50 campioni di latte i cui valori sono risultati conformi ai dati di legge. Per quanto concerne i laghetti di Castel Volturno, dal canto suo, l’assessore Bidello ha annunciato che i dati relativi a dieci anni di indagini compiute su questi luoghi da parte del Ministero dell’Ambiente, della Sogesid e dell’Istituto Superiore di Sanità saranno pubblicati sul sito internet della Provincia. “In questo frangente particolare - ha dichiarato il presidente della Provincia, Domenico Zinzi - la questione ambientale è al centro dell’attenzione generale. Per la Provincia lo è sempre stata, come testimoniano la nostra ininterrotta attività di svuotamento e bonifica dei siti che in passato sono stati riempiti di spazzatura nonché la programmazione attenta per dar vita ad un virtuoso ciclo integrato dei rifiuti”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©