Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Villetta di Baia Verde trasformata in centrale della droga

Castelvolturno, 2 arresti e 21kg di marijuana sequestrati

Gli albanesi fermati rifornivano le piazze di spaccio locali

.

Castelvolturno, 2 arresti e 21kg di marijuana sequestrati
14/03/2014, 16:17

CASTELVOLTURNO - Due grossisti della droga arrestati e 21kg di marijuana sequestrati: è il bilancio di un’operazione condotta dagli agenti del commissariato di Castel Volturno, diretto dal vice questore Carmela D’Amore. Isuf Tanuzi, con un lungo passato alle dipendenze della polizia criminale del paese d’origine, e Gazmir Cani, entrambi albanesi, rispettivamente di 47 e 25 anni, da tempo si erano stabiliti in un’anonima villetta, in quel di Baia Verde, che in realtà era stata trasformata in una vera e propria centrale di smistamento e confezionamento della droga. Approfittando del momento critico attraversato delle centrali di spaccio del napoletano, i due albanesi avevano avviato un commercio all’ingrosso, distribuendo marijuana ed altre sostanze sul territorio di Castel Volturno e nelle zone limitrofe, avvalendosi anche di un nuovissimo veicolo Fiat Doblò, attrezzato per lavori di manutenzione idroelettrica agli edifici, in modo da non destare sospetti alle forze dell’ordine. Avuta la definitiva certezza dei movimenti dei due spacciatori, dopo aver circoscritto l’intero isolato, gli agenti hanno fatto irruzione nella villetta, sorprendendo i due proprio mentre erano intenti a prelevare alcuni grossi “pani” di sostanza stupefacente dall’interno di un vecchio frigorifero in disuso, sito nel cortile di una casa adiacente, per poi riporne una parte nel baule del Fiat Doblò, e una parte nell’appartamento da loro abitato. Nel corso della successiva perquisizione, oltre a tutto il materiale indispensabile per il taglio e confezionamento della droga, è stato rinvenuto e sequestrato un ingente quantitativo di marijuana, per il peso complessivo di oltre ventuno chilogrammi, ed un grosso pacco, con all’interno 4 confezioni sottovuoto, del peso lordo complessivo di oltre 4 kg, contenenti sostanza di colore bianco che, verosimilmente, era destinata ad essere utilizzata come sostanza da “taglio” per dosi di eroina o cocaina. Dopo le formalità di rito, i due sono stati associati alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.  

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©