Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Del Vecchio: occasione di rilancio per cultura della città

Cava de’ Tirreni, Commissione consiliare Cultura: interventi su Teatro e Mediateca


Cava de’ Tirreni, Commissione consiliare Cultura: interventi su Teatro e Mediateca
09/11/2010, 12:11

A palazzo di città si è tenuta la seduta della Commissione consiliare Cultura ottimamente presieduta dal consigliere comunale Avv. Marco Senatore.
Di grande importanza gli argomenti all’ordine del giorno: Teatro e Mediateca sui quali ha relazionato il consigliere comunale del PDL delegato alla cultura, avv. Giovanni Del Vecchio .
Il consigliere Del Vecchio ha esordito descrivendo le linee guida dell’azione politica dell’Amministrazione per ciò che concerne la programmazione degli obiettivi strategici nel settore della cultura.
“Rappresenta una assoluta priorità per l’Amministrazione - ha precisato il consigliere Del Vecchio - procedere al rilancio e al recupero dei numerosi contenitori culturali già esistenti sul territorio e in passato non adeguatamente valorizzati. In questa direzione,, la prima operazione in cantiere, riguarda, i lavori di ampliamento, ristrutturazione ed adeguamento del salone del teatro comunale, di corso Umberto I, finalizzati alla realizzazione di un piccolo teatro comunale, situato in pieno centro storico per rispondere alle esigenze della città e dei cittadini cavesi, che hanno dimostrato, con la loro partecipazione convinta alla prima rassegna teatrale estiva della città di Cava de’ Tirreni , una spiccata sensibilità verso la cultura del teatro.
“ Sulla struttura comunale – prosegue Del Vecchio - è stato redatto un progetto di massima che prevede un aumento dei posti a sedere con la realizzazione di 160 poltroncine con braccioli da teatro, pavimentazione con moquette ignifuga, nuove uscite di sicurezza, dotate di maniglione antipanico, allo scopo di adeguarla alle vigenti normative in materia di sicurezza. Il palco sarà ingrandito, saranno ampliati i camerini, e sarà realizzata una hall con botteghino e guardaroba; inoltre, vi sarà un punto di ristoro, e soprattutto un intervento mirato al miglioramento acustico della sala. Siamo sicuri Tutti interventi che renderanno l’attuale struttura un piccolo gioiellino funzionante 365 giorni l’anno. I lavori inizieranno molto probabilmente durante il periodo estivo, per evitare cosi’ di precludere l’uso della sala teatro alle compagnie teatrali nel periodo invernale.”. Anche Cava de’ Tirreni avrai cosi finalmente la sua prima stagione teatrale. L’avvocato Del Vecchio ha voluto poi sottolineare ulteriormente che “ la struttura sarà strategicamente collegata con accesso diretto dal cortile esterno con la Mediateca, che potrà essere complementare laddove la nuova gestione intenderà realizzare, csì come previsto nel bando, la Prima Accademia Comunale di Teatro” un assoluta novità per la città di Cava de’ Tirreni.”
Sulla Mediateca, il consigliere e delegato alla cultura Del vecchio ha espresso tutta la soddisfazione per il lavoro svolto in questi mesi dall’Amministrazione” Per il lancio della struttura si è proceduto ad indire un bando molto articolato per la sua gestione e che prevede anche un progetto di finanza con il privato, al quale sarà affidata la gestione della struttura stessa, allo scopo di sfruttare tutte le potenzialità e i servizi che la struttura è in grado di offrire in linea con le finalità istituzionali dell’ente.” “La mediateca diventerà una struttura culturale polivalente di grande respiro, una sorta di porta culturale e di promozione turistica, sede del caffè letterario e sala di lettura collegata alla biblioteca comunale. Al riguardo, mi preme segnalare che sia prima che dopo l’indizione del bando, numerose e concrete sono state le manifestazioni di interesse per questo strategico contenitore culturale e sono convinto che il suo funzionamento sarà anche motivo di soddisfazione anche per la precedente amministrazione che aveva individuato in questa prestigiosa struttura, unica esitente in provincia, un occasione di rilancio della nostra città nel campo culturale e del turismo.”

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©