Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Cercola, manifestazione "Combattiamo violenza contro donne"

Presto corsi di autodifesa per 600 donne

Cercola, manifestazione 'Combattiamo violenza contro donne'
15/06/2013, 13:02

NAPOLI - Domani alle ore 19.30, presso il Centro Sportivo Igea di Cercola (Via delle Rose 3) si terrà la manifestazione “Combattiamo la violenza contro le donne”, organizzata da Confcommercio della provincia di Napoli, di Volla e dall’associazione “La forza delle donne”.
Nel corso della manifestazione si svolgeranno esibizioni che mostreranno le basi degli atteggiamenti di autodifesa, con le dimostrazioni tecniche dei maestri Armando Angelotti, Pasquale Filosa, Lello Andreozzi, Mario dell'Aquila, Ludovico Caputo, Gerardo Carola, Francesco Feraldo, Rita Puleo, Rita Strino, Pasquale Celentano, Ciro Bellezza, Olindo Rea, Giovanni Alessio. Coordinatori della parte sportiva saranno Pino  Russo e Salvatore Veneruso. La serata sarà allietata dallo spettacolo di artisti provenienti da “Made in Sud”.
“L’idea nasce dalla volontà di non restare fermi dinanzi agli atti di violenza contro le donne che ormai sono quotidiani”, ha sottolineato Rosa Praticò, numero uno di Confcommercio Volla. “Come associazione siamo sensibili a tutte le iniziative per la difesa delle donne e pronti a sposare un progetto che ci dà la possibilità di promuovere in un tessuto sociale disagiato una attività importante come quella dell’autodifesa”.
Tra qualche settimana - ha dichiarato Elisa Russo, presidente di “La forza delle donne” - inizieranno i corsi di autodifesa che coinvolgeranno gratuitamente circa 600 donne. “Vogliamo dare la possibilità di apprendere l’arte dell’Mga, il Metodo Globale di Autodifesa utilizzato anche dalle nostre Forze dell’Ordine”. “Difendersi è una necessità, come lo è, da parte nostra, l’obbligo di prevenire gli abusi, migliorando le condizioni delle donne e educando sin da bambini alla bellezza della diversità dei generi”.

“Le ultime vicende di cronaca in tema di violenza sulle donne - ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli - ci mettono apprensione. Episodi come quello che ha coinvolto una ragazza di 25 anni a Napoli o le parole vergognose usate da una consigliera leghista contro il ministro Kyenge sono al di fuori della civiltà, il nostro dovere è accendere i riflettori su un tema che sembra ancora lontano da una valida soluzione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©